mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:33
13 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:13

Perugia si prepara al XX Giugno mentre è caccia a una data per la sfilata di Braccio: «È già un successo»

Celebrazioni dal 16 al 26, Romizi: «Non conta l'esito di una battaglia ma i valori messi in campo». L'assessore sulla manifestazione: «In tanti ora vogliono partecipare»

Perugia si prepara al XX Giugno mentre è caccia a una data per la sfilata di Braccio: «È già un successo»
Le celebrazioni del XX Giugno

Perugia si prepara al XX Giugno mentre a palazzo dei Priori si cerca una data buona in cui tenere la sfilata di «Perugia 1416», flagellata domenica dal nubifragio. I festeggiamenti per il XX Giugno, data in cui ogni anno la città celebra la ribellione del 1859 contro il dominio papale e la liberazione dal nazifascismo arrivata nel 1944, andranno avanti dal 16 al 26 giugno (in fondo all’articolo pubblichiamo il programma completo). «A volte ciò che conta – dice il sindaco Andrea Romizi parlando della festa – non è l’esito di una battaglia, ma l’impegno e i valori che ognuno mette in campo. È così che il 20 giugno 1859, al di là della sconfitta che Perugia subì, rimane una data storica intorno alla quale i cittadini continuano con orgoglio a riunirsi e a riconoscersi. Quella capacità di resistere, quella caparbia voglia di rialzarsi dopo aver subito un duro colpo, caratterizzano ancora oggi i perugini, in grado di reagire alle asperità».

FOTO: IL NUBIFRAGIO SU PERUGIA 1416

Il sindaco «Non arrendersi, accettare le sfide, rimanere uniti – prosegue il sindaco – sono alcuni dei messaggi che hanno superato la barriera del tempo e che oggi ci arrivano, chiari e nitidi, da parte di quei ragazzi, impegnati i prima linea nel 1859 e diretti ai giovani di oggi, impegnati a fabbricare il futuro». Chi non si arrende è di certo l’assessore alla cultura Teresa Severini, che riunirà lunedì sera l’associazione «Perugia 1416» per decidere in quale data tenere la sfilata (per quanto riguarda domenica 19, giorno prima delle celebrazioni, c’è già chi è pronto ad alzare le barricate). Nel frattempo Severini parla di successo e di una «emozione mista a stupore» nel vedere «tante famiglie, anche con bambini piccoli, parecchi con i fazzoletti dei loro rioni. Mi sono quasi commossa». «Ora l’organizzazione – prosegue – sta lavorando a tutte le ipotesi insieme ai Rioni, affinché la decisione sia condivisa, per trovare la nuova data, incastrando presenze dei partecipanti ed eventi già in calendario, evitando sovrapposizioni. Ho convocato una riunione allargata per questa sera e si deciderà. Il gran finale è stato solo rinviato».

TUTTO SU PERUGIA 1416

L’assessore Severini oltre a parlare della partecipazione delle persone («hanno sentito un richiamo, si sono muniti di ombrelli, kway e scarpe di gomma e soprattutto si sono fidati del passaparola di chi era salito sabato ed aveva assistito, in una palpabile atmosfera di festa, alla coinvolgente sfida della Mossa della Torre») esprime il dispiacere per i danni provocati dalla pioggia e parla dei «cittadini che sulla scia di quanto stava accadendo sotto i loro occhi, ora vogliono prendere parte all’evento, alla vita dei rioni». A loro l’assessore dice che si sta già scegliendo la data della edizione 2017, senza dimenticare «l’indotto economico. Facendo un giro sabato fra gli operatori, quindi bar e ristoranti, si sono detti soddisfatti. Non riuscivano neppure a rispondere al telefono tanto erano occupati a servire i clienti. Un successo a priori, nonostante la manifestazione non si sia ancora conclusa». Di seguito pubblichiamo il calendario delle celebrazioni del XX Giugno.

In vista della giornata di lunedì, che –al mattino- vedrà le consuete deposizioni delle corone, alle ore 10,00 al Monumento ai Caduti e alla lapide che ricorda i patrioti fucilati al Poligono di Tiro di Borgo XX Giugno, alle 10,45 al Civico Cimitero e alle 11,30 in Piazza Braccio Fortebracci alla Lapide che ricorda i caduti di tutti i genocidi, per concludersi con l’Iscrizione all’Albo d’Oro di cittadini meritevoli, alle ore 12,00 alla Sala dei Notari, molti sono gli appuntamenti che si terranno nel corso di questa settimana.

Giovedì 16 giugno alle 17,30, la Sala dei Notari ospiterà l’incontro “Televisione e politica. Da tribuna elettorale ai talk show”, ovvero come in cinquant’anni siamo passati dalla Repubblica dei partiti alla democrazia del leader. L’incontro, organizzato nell’ambito della Rassegna per i 70 anni di vita politica della Repubblica Italiana promossa da Comune di Perugia, Archivio di Stato, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e Fondazione Cariperugia Arte, sarà inaugurato dall’introduzione del Sindaco Romizi per poi proseguire con gli interventi del vicedirettore de L’Espresso Marco Damliano, il Prof. Paolo Mancini, dell’Università degli Studi di Perugia, il Prof. Edoardo Novelli dell’Università degli studi Roma Tre, Nino Rizzo Nervo della Scuola di Giornalismo di Perugia e Alessandra Sardoni, conduttrice di Omnibus su La 7. Sempre alle 17,30, a Palazzo della Penna si terrà la presentazione della ristampa del volume di Raniero Gigliarelli “Perugia antica e Perugia moderna, indicazioni storico-topografiche” (Tozzuolo Francesco Editore, 2016). All’incontro, curato dal Circolo dei Lettori di Perugia, dalla Biblioteca comunale Augusta e dalla Fondazione Ranieri di Sorbello, interverranno Laura Teza dell’Università degli studi di Perugia e Serena Innamorati della Biblioteca Comunale Augusta, insieme all’Assessore alla Cultura del Comune di Perugia, Maria Teresa Severini.

Sabato 18 giugno il residence Chianelli ospita, a partire dalle 9,30, la conferenza a cura dell’Associazione di Volontariato Piede Diabetico Umbria sui sette anni di lavoro svolto per combattere la patologia e migliorare la qualità della vita di pazienti, mentre nel pomeriggio alle 17,30 la Sala Miliocchi in Corso Garibaldi ospiterà la presentazione del libro della consigliera comunale Sarah Bistocchi su “Raffaele Rossi l’impegno politico e culturale nella Perugia del Novecento”, con gli interventi dei Prof. Attilio Bartoli Langeli, Roberto Segatori e Mario Tosti.

Domenica 19 giugno La vigilia del 20 giugno sarà interamente dedicata alla memoria della ricorrenza, a partire dalle 10,30 con la proiezione, alla Sala dei Notari, del documentario “XX Giugno 1859” di Gino Goti, seguito dalla conferenza del Prof. Alberto Grohman dal titolo “Perugia XX Giugno – Un viaggio nella memoria”. Nel pomeriggio, sempre la Sala dei Notari ospiterà, alle 16,30, La Ballata del XX Giugno, cantata da Mirco Bonucci con testi di Renzo Zuccherini. A seguire, l’esibizione “”XX. ‘N giorno borfo a Giugno”, con Leandro Corbucci e Francesca Ferranti, testi di Diego Mencaroni. Alle 17,30 chiuderà la domenica il concerto vocale strumentale con i Cantori di Perugia, la Corale polifonica di Ponte Valleceppi e il Gruppo Polifonico Coradini, diretti dal Maestro Vladimiro Vagnetti.

Lunedì 20 giugno Particolarmente ricco è il calendario di appuntamenti di lunedì 20 giugno. Dopo i tradizionali omaggi ai caduti del mattino, infatti, alle ore 16,00 a Palazzo della Penna si terrà l’incontro Conversazioni su Gerardo Dottori, che vedrà la presenza, insieme all’Assessore alla Cultura Severini, di Massimo Duranti, Presidente degli Archivi Dottori, di Nicoletta Spagnoli, Francesca Duranti, Andrea Baffoni, Bruno Selvatici, Daria Ripa di Meana, Antonella Pesola e Margherita Ventura. Alle 18,00 è quindi prevista la riapertura della Raccolta Dottori a Palazzo della Penna, alla presenza, tra gli altri, del Sindaco Romizi, del Sottosegretario ai Beni Culturali e Turismo Ilaria Borletti Buitoni e dell’Assessore alla Cultura della Regione dell’Umbria, Fernanda Cecchini. Chiuderà la giornata il concerto “Donna Italia: le donne di Verdi” alla Sala dei Notari (ore 21,00), con l’esibizione del soprano Silvia Cafiero, il mezzosoprano Rachele Raggiotti e il tenore David Sotgiu, accompagnati al pianoforte dal Maestro Stefano Ragni. Le manifestazioni per le celebrazioni del XX Giugno proseguiranno anche dopo quella data, fino al 28 giugno.

Martedì 21 alle 17,00 alla Sala Binni della Biblioteca Augusta, si terrà la presentazione del volume “Repubblica, Monarchia, un diverbio Mazzini-Crispi” (P.S. 2014). Ne parleranno Margherita Raveraira e Giovanni Belardelli, dell’Università d Perugia, insieme al curatore Guido Palamenghi Crispi e l’Assessore Severini.

Mercoledì 22 Giugno, trenta cittadini stranieri giureranno fedeltà alla Costituzione e alle leggi dello Stato e otterranno la cittadinanza italiana, in una cerimonia che si svolgerà alla Sala della Vaccara a partire dalle 10,30, alla presenza dell’Assessore Diego Dramane Wagué. Alle 18,30, invece, sarà il Sindaco Romizi a presentare a San Francesco al Prato il nuovo progetto Art Bonus per il 2016 con un evento apposito in cui saranno illustrati i nuovi beni cittadini scelti per il restauro. L’art bonus prevede, infatti, che le somme donate dai cittadini allo scopo possano essere oggetto di agevolazione fiscale come credito d’imposta.

Giovedì 23 giugno, alle 16,00 alla Sala della Vaccara e nell’attigua Sala dei Sindaci si aprirà la mostra fotografica “Gianni Perari e il suo tempo”, retrospettiva fotografica in occasione del 75° anniversario della nascita di Gianni Perari.

Venerdì 24 sarà la Sala dei Notari ad ospitare, alle 17,00, la conferenza di Mauro Volpi “In ricordo di Mario Angeloni a 80 anni dalla morte”, alla presenza tra gli altri di Valdo Spini, Presidente della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli. A seguire, in Corso Vannucci, all’angolo con Via Danzetta, sarà apposta una lapide a ricordo dello stesso Mario Angeloni.

Domenica 26 giugno alle 21,00 alla Sala dei Notari si terrà la proiezione della pellicola Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli, nell’ambito di un progetto internazionale di rilancio del film, organizzato da Britsh Council e Anci per celebrare i 400 anni della morte di William Shakspeare, che si propone di coinvolgere tutte le regioni italiane e nell’ambito del quale Perugia è stata scelta in rappresentanza della regione dell’Umbria. Ultimo appuntamento in programma, martedì 28 giugno sarà dalle 18,00 con “Piedibus del Ben Essere, edizione speciale Art Bonus. Camminiamo insieme alla scoperta dei beni Art bonus 2016”, passeggiata serale tra i beni oggetto dell’Art Bonus, in collaborazione con la Rete Promozione Salute della USL Umbria 1.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250