martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:27
5 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:56

Perugia, rubano costosa bici. L’appello dei proprietari: «Se la vedete online non compratela»

Il furto tra le dieci e la mezzanotte di domenica in un garage di via Pellas. La mountain bike potrebbe finire in vendita su qualche portale di e-commerce

Perugia, rubano costosa bici. L’appello dei proprietari: «Se la vedete online non compratela»
La bici rubata in via Pellas

di Dan. Bo.

La sorpresa, brutta, è arrivata pochi minuti dopo la mezzanotte di domenica quando una residente di un condominio di via Pellas, a Perugia, è tornata a casa e ha trovato il garage scassinato dai soliti ignoti. Dentro c’era la bici del fratello, una costosa mountain bike (una Bmc FS02 del 2014) da oltre 2 mila euro che rappresenta il pezzo forte del bottino messo insieme dai ladri. Una bici che, come hanno spiegato i carabinieri intervenuti sul posto, potrebbe imboccare, prima di quelle sterrate, le strade della rete che portano verso i più popolari siti di e-commerce. E allora attraverso Umbria24 Eleonora Miriano, sorella del proprietario della bici che, come il fratello, abita nella casa di via Pellas, rivolge un appello a tutti coloro che dovessero vedere la bici spuntare su uno dei tanti siti dove potrebbe essere venduta: «Non compratela. Mi rivolgo a voi per cercare di far sì che nessuno l’acquisti e avvertire i possibili compratori».

Furti e spaccate Il furto, in una via a ridosso del centro storico cittadino, è avvenuto presumibilmente tra le dieci e la mezzanotte di domenica. A quel punto sono stati chiamati i carabinieri che hanno suggerito di tenere sotto controllo i portali internet. «Questa volta – spiega Miriano – hanno colpito solo il nostro garage ma questa è una zona dove si è sofferto parecchio di alcuni problemi, come le spaccate ai danni dei vetri delle auto e i furti in garage e scantinati». Colpi che lasciano dentro coloro che li subiscono rabbia e amarezza anche se stavolta c’è almeno la speranza che qualcuno, se per caso la bici spuntasse online, invece di acquistarla chiami i carabinieri.

Twitter @DanieleBovi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250