sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 10:41
18 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:51

Perugia, nel giorno del Consiglio grande sui servizi educativi ok a piano da 733 mila euro per le scuole

La giunta lo ha approvato mercoledì, 325 mila euro riguardano gli asili. In alcuni plessi i lavori inizieranno subito dopo la fine dell'anno scolastico

Perugia, nel giorno del Consiglio grande sui servizi educativi ok a piano da 733 mila euro per le scuole
Un genitore imbianca il muro di una scuola cittadina

Nel giorno del Consiglio grande sul tema dei servizi educativi per l’infanzia, la giunta comunale vara quello che chiama un «piano di recupero» per gli edifici scolastici cittadini. In tutto sul piatto ci sono 733 mila euro, frutto dell’avanzo di amministrazione 2015. In particolare 325 mila euro saranno destinati a interventi che riguarderanno asili nido, mentre i restanti 408 mila serviranno per «gli adeguamenti funzionali e normativi, prevenzione incendi, manutenzione straordinaria degli altri plessi». «Il piano – spiega il Comune -, fortemente voluto dal sindaco Romizi, elaborato dai tecnici del Comune e presentato in giunta dall’assessore Waguè, prevede la riqualificazione e messa in sicurezza degli edifici che ospitano gli asili e gli istituti scolastici, anche tramite attuazione di progetti di carattere innovativo di filiera scolastica (che saranno presentati nelle prossime settimane)».

MENSE, SU CONTROLLI E PLASTICA BATTAGLIA COMUNE-GENITORI
IL CALENDARIO 2016/2017: LUNGHI PONTI PER OGNISSANTI E LIBERAZIONE

Pronti a partire Secondo quanto spiega l’Amministrazione comunale in una nota, il piano «è pronto a partire» tanto che i lavori, in alcuni istituti, inizieranno una volta finito l’anno scolastico così da poter consegnare a studenti, personale scolastico, insegnanti e genitori dei plessi rinnovati. «In periodo di carenza di risorse, anche a seguito dei tagli effettuati da parte del governo nazionale – sottolinea l’Amministrazione – è necessario essere selettivi negli investimenti. La giunta, pur in questo difficile contesto economico, ha ritenuto una priorità intervenire sulle scuole, migliorando la sicurezza, funzionalità e qualità di vita all’interno degli edifici destinati ai bambini di oggi ed ai loro fratelli di domani». Per quanto riguarda il Consiglio grande, alla sala dei Notari l’appuntamento è per oggi alle 16. In tutto, al momento, sono già alcune decine gli iscritti a parlare. A ognuno saranno concessi inderogabilmente cinque minuti per esporre idee e critiche.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250