domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:35
14 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:13

Perugia, muore donna di 73 anni: coi suoi organi nuova vita per tre persone

Donazione di organi all'ospedale di Perugia: un 48enne e un 50enne hanno ricevuti i reni, fegato a un 52enne

Perugia, muore donna di 73 anni: coi suoi organi nuova vita per tre persone

A 48 ore di distanza dall’ultima donazione – quella del paziente di Foligno deceduto dopo un tragico incidente stradale – un’equipe multidisciplinare composta da medici, biologi e personale infermieristico del Santa Maria della Misericordia, ha eseguito le operazioni di prelievo e reimpianto di una donna di 73 anni della provincia di Perugia, deceduta nel reparto di Rianimazione per una emorragia cerebrale.

Reni e fegato Grazie a questo ulteriore gesto di generosità due pazienti umbri, di 48 e 50 anni, costretti da anni alla dialisi presso la struttura di Nefrologia, riacquisteranno una buona qualità di vita con il trapianto di rene. Nella tarda mattinata di domenica, come informa una nota dell’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera di Perugia si è concluso l’intervento chirurgico sui due pazienti, entrambi residenti in provincia di Perugia, eseguito da Paolo Baccari ed Enrico Papi, anestesista Stefano Strapaghetti. Interventi chirurgici tecnicamente riusciti e consentire un costante monitoraggio e verifica della diuresi. Il fegato è stato invece trasferito ad un ospedale di Roma per essere impiantato ad un uomo di 52 anni. Le complesse attività, iniziate nella serata di sabato 13 agosto, sono proseguite per tutta la notte e buona parte della mattinata di domenica, coordinate del dottor Attanassios Dovas del Centro regionale trapianti.

Medici al lavoro Dopo le procedure di constatazione di morte e dopo che medici ed infermieri della Rianimazione – Francesca Orfei, Moira Berti e Giampaolo Rinaldoni – avevano informato i familiari sulla possibilità della donazione, l’equipe chirurgica composta dai Francesco Pensi e Adolfo Petrina, con il contributo dell’anestesista Chiara Fiandra, ha proceduto al prelievo degli organi dopo le necessarie verifiche di compatibilità eseguite da Annapaola Prosperini, Brunella Malagigi e Tiziana Tini, delle strutture di Anatomia patologica e del Servizio Immunotrasfusionale diretto da Mauro Marchesi.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250