sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 15:46
28 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:29

Perugia, l’elicottero dei carabinieri si alza in cielo per controlli a ‘largo raggio’ nei quartieri della città

Il Comando provinciale ha messo in campo 80 militari: 21 persone segnalate alla prefettura come assuntori di droga, 27 contravvenzioni stradali. Controlli soprattutto a Fontivegge

Perugia, l’elicottero dei carabinieri si alza in cielo per controlli a ‘largo raggio’ nei quartieri della città
Carabinieri impegnati nei servizi

di En.Ber.

Un «servizio coordinato a largo raggio» per un «controllo straordinario» è stato eseguito a Perugia dai carabinieri. Sono state controllate circa 180 persone e una cinquantina di auto. Sono state segnalati alla Prefettura 21 assuntori di droga ed elevate 27 contravvenzioni stradali. I controlli – informa una nota dell’Arma – si sono concentrati nei quartieri di Fontivegge, Ponte Felcino e Ponte San Giovanni. I militari hanno anche svolto perquisizioni in abitazioni considerate a rischio per la presenza di extracomunitari. Le verifiche si sono estese a Pian di Massiano e agli svincoli di Piscille, San Faustino e Madonna Alta. Insieme ai militari del radiomobile e delle varie Compagnie di Perugia, Città della Pieve, Assisi e Foligno, è stato impiegato un elicottero AB 109 del 6° Raggruppamento Gruppo volo di Pratica di mare, una squadra della Compagnia di intervento operativo del 6° Battaglione carabinieri Firenze e due Squadre operative di supporto dell’8° Reggimento Lazio.

Squadre addestrate all’antiterrorismo «Queste ultime unità – informa l’Arma con un comunicato stampa – costituiscono il nuovo dispositivo di contrasto antiterrorismo alla minaccia rappresentata da nuclei di fuoco suicidi, pronti a colpire obiettivi civili e affollati come è avvenuto a Parigi, Bruxelles e Nizza. Grazie al loro elevato grado di specializzazione e all’addestramento ricevuto le squadre di supporto operativo sono in grado di arginare i terroristi – prosegue la nota – nella prima fase dell’azione, in attesa dell’arrivo delle forze speciali. Sono numericamente consistenti, versatili ed efficacemente equipaggiati: dispongono di scudi, tute da combattimento, giubbotti antiproiettile ed elmetti con piastre balistiche. Verosimilmente per tutta la durata dell’anno Giubilare verranno ancora impiegati, con cadenza quotidiana, nella basilica di San Francesco ad Assisi, alla Porziuncola di Santa Maria degli Angeli (il 4 agosto arriva Papa Francesco in visita privata, ndr) e all’aeroporto di Perugia».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250