giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:40
24 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:16

Perugia, le attività assistenziali dell’area di Monteluce si trasferiscono al Silvestrini: ecco quali

Firmato accordo tra la direzione del Santa Maria della misericordia e l'Università perugina. Il protocollo prevede anche altri cambiamenti

Perugia, le attività assistenziali dell’area di Monteluce si trasferiscono al Silvestrini: ecco quali
L'ospedale di Perugia (foto U24)

La direzione generale dell’ospedale di Perugia e l’ università degli studi, hanno sottoscritto l’accordo che definisce il piano dei trasferimenti all’interno del S. Maria della Misericordia delle attività assistenziali attualmente svolte nelle strutture di via Enrico dal Pozzo.

L’accordo «Tale piano – è scritto in una nota dell’ospedale – avrà concreta attuazione, in maniera progressiva, nel corso dei prossimi mesi. In virtù dei suddetti trasferimenti, verranno ridisegnati i percorsi sanitari dell’ospedale, che terranno conto di una riallocazione degli spazi con stretto collegamento tra l’attività di degenza e quella ambulatoriale. Ad essere interessati al trasferimento dall’area di Monteluce al Polo unico di S. Andrea delle Fratte, ovvero all’ex Silvestrini, sono gli ambulatori di Dermatologia, con annessa attività di Chirurgia ambulatoriale, il Centro regionale per il glaucoma, che afferisce alla struttura complessa di Oculistica, la struttura di diagnosi e cura delle malattie reumatiche, gli ambulatori di Diabetologia e di Medicina vascolare».

Gli altri cambiamenti Gli incontri delle scorse settimane, conclusi con l’accordo tra la direzione ospedaliera e i rappresentanti della commissione tecnica dell’Università, «ha anche delineato un percorso di riorganizzazione della cosiddetta piastra dei servizi, che prevede percorsi omogenei, per area medico-internistica, chirurgica e di diagnostica-endoscopica, che permetterà una rimodulazione dell’orario degli ambulatori e un utilizzo flessibile di quelli non vincolati dall’utilizzo di tecnologie. L’accordo prevede infine che l’azienda ospedaliera di Perugia si farà carico di incrementare gli spazi destinati alla Farmacia per la distribuzione diretta dei farmaci per i pazienti in dimissione, anche in previsione dell’attivazione di un progetto integrato con l’azienda Usl Umbria 1 per la dispensazione dei farmaci».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250