domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:59
3 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:46

Perugia, «lasciatemi in pace che sono dell’Isis»: polizia arresta finto terrorista ma vero spacciatore

L'episodio martedì a Fontivegge. Processato per direttissima, non potrà più stare in Umbria

Perugia, «lasciatemi in pace che sono dell’Isis»: polizia arresta finto terrorista ma vero spacciatore
Un'auto della polizia

di Dan.Bo.

Sarebbe stato l’unico terrorista finora conosciuto a confessare la propria appartenenza all’Isis nel corso di un banale controllo e infatti la ‘scusa’ ha retto poco, pochissimo, e non ha convinto per nulla i poliziotti della questura di Perugia. «Lasciatemi in pace che sono un terrorista dell’Isis» ha infatti detto, con lo scopo di intimorire gli agenti, un tunisino fermato martedì mattina dagli agenti della squadra volante nel corso di un controllo nella zona di Fontivegge. I poliziotti lo hanno notato nell’area della stazione e hanno deciso di controllarlo: non appena fermato però l’uomo, un giovane tunisino, ha cominciato a dire agli agenti di essere un terrorista dell’Isis e che se l’avessero arrestato poi ci sarebbero state per loro delle conseguenze. Ovviamente i poliziotti non si sono fatti intimidire dal finto terrorista e nel mentre l’uomo li minacciava addosso gli vengono trovate 18 dosi di hashish pronte per essere spacciate. A quel punto sono scattate le manette per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Non contento, il tunisino ha continuato a professare la sua presunta appartenenza allo Stato islamico, con tutto ciò che ne sarebbe conseguito per gli agenti, anche durante il tragitto verso la questura. Qualche controllo più accurato, viste le parole, è stato fatto e come prevedibile non è emerso alcun collegamento con l’organizzazione terroristica. Mercoledì è stato processato con rito direttissimo, l’arresto del tunisino è stato convalidato e il giudice ne ha disposto il divieto di dimora in Umbria.

Twitter @DanieleBovi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250