lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:54
3 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:09

«Perugia is open», giovedì «Tutti al mare» e fino a sabato gli spettacoli del Nuovo teatro in piazza

Settimo appuntamento della rassegna prima della pausa di Ferragosto. Nelle vie e nelle piazze del centro la rassegna teatrale

«Perugia is open», giovedì «Tutti al mare» e fino a sabato gli spettacoli del Nuovo teatro in piazza

Giovedì con «Perugia is open», il cartellone di iniziative del consorzio Perugia in centro che ogni settimana anima vie e piazze dell’acropoli, «Tutti al mare» per quella che viene presentata come «una serata balneare in centro storico». Per il settimo appuntamento della rassegna dunque ancora un giovedì di musica e animazione prima della pausa di Ferragosto. Si parte alle 20 in piazza Matteotti con il concerto della House band, quartetto che propone classici del blues, del soul e del rock anni ’60. Alle 19 invece come di consueto in piazza IV Novembre ci saranno gli speaker e gli animatori di Umbria radio mentre alle 19.30 spazio, in piazza della Repubblica, al trio Maybe Swing: «Un viaggio nel tempo – spiegano gli organizzatori -, grazie anche alla voce di Francesca Santimone, tra classici del pop, R&B e rock rivisitati in chiave swing. Alle 22.30 in piazza Danti suoneranno i Koko, «progetto di electro/rock sostenuto dalla carismatica presenza scenica della vocalist La Tia e dalle potenti ritmiche acustiche ed elettroniche del batterista Paolo Valli, che annovera collaborazioni con cantanti di spicco nel panorama nazionale, come Vasco Rossi, Battiato e Nannini».

Perugia is open Come ogni giovedì poi saranno aperte le porte di alcuni musei cittadini come la Galleria nazionale dell’Umbria, visitabile fino a mezzanotte, o quello del Capitolo della cattedrale di San Lorenzo, che dalle 19 propone la visita guidata agli scavi archeologici sottostanti la cattedrale con, a seguire, una cena nella suggestiva cornice del chiostro di San Lorenzo (per informazioni e prenotazioni si può chiamare lo 075/5724853). Mercoledì sera invece spazio al cinema: al parco della Canapina, alle 21, l’associazione Radici di pietra ha organizzato un appuntamento tra cinema e fotografia con Bruno Mohorovich, critico cinematografico. Fino a sabato inoltre in alcune aree del centro storico ci saranno gli spettacoli (tutti a ingresso gratuito) del «Nuovo teatro in piazza» nell’ambito del cartellone «Destate la notte». Mercoledì alle 21.30 la compagnia Fontemaggiore a San Giovanni del Fosso rappresenterà «Il rigore più lungo del mondo» di Osvaldo Soriano, raccontato da Fausto Marchini. Alle 21.15 in piazzetta del Dado, replica di «Ciuflancanestro e i suoi fratelli» a cura del Teatro di figura umbro. La biblioteca di San Matteo degli Armeni ospiterà invece, giovedì alle 21 «Lisabetta da Messina» dal Decamerone, con Valentina Renzulli e Beatrice Ripoli.

Teatro in piazza Sempre giovedì, alle 21.30 a San Francesco al Prato, la compagnia Occhisulmondo presenterà «Greta la matta», una creazione collettiva di Massimiliano Burini, Matteo Svolacchia, Giulia Zeetti, con Greta Oldoni, Debora Renzi, Samuel Salamone e Matteo Svolacchia. Per la serata di venerdì, ancora una rappresentazione de 1Il rigore più lungo del mondo», alle 21.15 in via Luigi Menicucci e, alle 21.30 in via Fratti, la compagnia Kamina teatro e Studio d’arte fede e storia si esibirà in «Giobbe o la tortura dagli amici» di Fabrice Hadjadj, per la regia di Bolo Rossini, con Michele Nani, Giorgio Donati, Andrea Brugnera, Raffaele Ottolenghi e Antonio Micori. Ultimi appuntamenti, infine, sabato a partire dalle 19.30 con «L’armata Brancaleone» a Porta Santa Susanna, rappresentazione teatrale itinerante con la realizzazione scenica di Francesco Bolo Rossini, i giovani allievi del Laboratorio teatrale di San Matteo degli Armeni e la collaborazione per i costumi e le scenografie de L’Atelier del Borgo. Dalla fontana di Maestà delle Volte l’Armata arriverà fino al giardino di palazzo degli Oddi.

Sabato Alle 21.30 San Francesco al Prato ospiterà la compagnia teatrale «Elisa di Rivombrosa» con «Lavoroèvita», viaggio avventuroso alla ricerca della dignità, con la collaborazione artistica di Beatrice Ripoli e Valentina Renzulli, per la regia di Giampiero Frondini. Ancora una replica alle 21.15 a Sant’Ercolano de «Il rigore più lungo del mondo» di Osvaldo Soriano, raccontato da Fausto Marchini, a cura di Fontemaggiore. A chiudere il calendario del Nuovo teatro in piazza 2016 sarà, quindi, alle 23 in Corso Vannucci, la presentazione delle attività future, a cura del Teatro di figura umbro, che dà appuntamento all’edizione 2017.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250