sabato 1 novembre 2014 - Aggiornato alle 04:53
expo elettronica
27 aprile 2012 Ultimo aggiornamento alle 17:18

Perugia, cantiere di San Marco trasformato in discarica abusiva: sequestrati 300 metri quadrati

Il cantiere di San Marco sequestrato

Un’area di lottizzazione edilizia sottoposta a vincolo paesaggistico trasformata in una discarica abusiva. Venerdì mattina gli uomini della Forestale di Perugia hanno posto sotto sequestro trecento metri quadrati di terreno in località San Marco. Nel sito sono stati rinvenuti oltre trecento metri cubi di rifiuti edili, da mattonelle a tubi in plastica, provenienti, secondo l’ipotesi investigativa, dai vari cantieri avviati e seguiti nel comprensorio dalla ditta perugina titolare del cantiere sequestrato. I reati ipotizzati sono quelli di gestione e trasporto illecito di rifiuti e discarica abusiva degli stessi.

La ditta edile avrebbe utilizzato i terreni di San Marco, su cui pende come detto un progetto di lottizzazione, ad oggi sono stati eseguiti solo i lavori di sbancamento, come un’area di stoccaggio abusivo dei rifiuti. Rifiuti sulla cui provenienza gli uomini della Forestale non sembrano avere molti dubbi. Già, perché per gli investigatori l’origine dei materiali illecitamente depositati nel sito di San Marco andrebbe fatta risalire all’importante serie di cantieri in cui da tempo lavora la ditta edile.

I materiali di risulta, quindi, sarebbero stati trasportati illecitamente nei terreni di San Marco in cui, va detto, insiste anche il vincolo paesaggisti, motivo per cui la violazione in questione comporta un ulteriore illecito penale. I reati ipotizzati sono quelli di gestione e trasporto illecito di rifiuti e discarica abusiva degli stessi. Il titolare della ditta perugina è stato deferito all’autorità giudiziaria il titolare della ditta che ha sede nel capoluogo.

©Riproduzione riservata

banner 468x60

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi