giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 05:18
23 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 21:33

Perugia, cambia la ditta che fa le pulizie in Tribunale e Corte d’appello: 11 lavoratori a casa

La denuncia della Filcams Cgil: «Senza rispettare le normali procedure sono stati assunti solo 4 dei 15 che c'erano in precedenza»

Perugia, cambia la ditta che fa le pulizie in Tribunale e Corte d’appello: 11 lavoratori a casa
La Corte d'appello di Perugia (foto F.Troccoli)

Sono undici i posti di lavoro persi a causa del cambio del gestore che si occupa delle pulizie di Tribunale e Corte d’appello di Perugia. A denunciarlo è la Filcams Cgil di Perugia «a seguito di una lunga e infruttuosa trattativa – è detto in una nota – con la nuova azienda assegnataria dell’appalto, la “Compagnia Generali Servizi Integrati srl” di Roma, che si è svolta presso la Direzione territoriale del lavoro nelle ultime settimane». «Questa azienda non ha rispettato i dispositivi previsti dall’articolo 4 del contratto nazionale dei Multiservizi – denunciano dal sindacato – che prevede la cosiddetta clausola sociale, ovvero l’obbligo per chi subentra nell’appalto di prendere i lavoratori già presenti in esso, con le stesse condizioni acquisite».

La denuncia Secondo quanto denunciato dalla Filcams la nuova ditta, «senza rispettare le normali procedure del cambio d’appalto e senza tenere minimamente conto delle richieste del sindacato, ha assunto solo quattro delle 15 lavoratrici già presenti, integrandole poi con lavoratrici e lavoratori interinali per poter espletare comunque il servizio». In più il sindacato denuncia anche le responsabilità di chi ha appaltato i lavori, ovvero i Servizi giudiziari di Perugia che «seppur rispettando formalmente la normativa per l’assegnazione dell’appalto e ottenendo, evidentemente, un notevole ribasso nel costo del servizio, dimostrano una totale noncuranza rispetto ai diritti delle lavoratrici che da molti anni si occupano con dedizione e professionalità delle pulizie dei loro ambienti di lavoro».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250