29 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 09:26

Perugia, bando per la gestione dei parchi: «Poca trasparenza e solo 15 giorni per le domande»

Lettera di protesta: «Impossibile elaborare una proposta in così poco tempo e richieste assurde per delegare la cura delle aree verdi»

Perugia, bando per la gestione dei parchi: «Poca trasparenza e solo 15 giorni per le domande»

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un nostro lettore sul bando del Comune di Perugia sulla gestione dei parchi ed aree pubbliche per la stagione estiva: parco S.Angelo, Montegrillo, Cuparella, parco S.Anna, Chico Mendez, Via della Scuola (P.S.Giovanni), Riccio (S.Sisto)

Egregio Direttore,
mi chiamo Paolo Festi, vi scrivo a proposito del bando in oggetto (D.D. n° 65 del 12/05/2016), in quanto secondo me vi sono diversi elementi di opacità, o di poca chiarezza, che credo sia necessario approfondire.
Mi scuso innanzitutto per la lunghezza della mail, ma serve per chiarire bene tutti i passaggi, e soprattutto gli elementi di opacità.
Il Bando in oggetto dovrebbe “favorire la funzione sociale del verde….e incentivare la fruizione di alcuni parchi comunali nel periodo estivo” ed è rivolto “preferibilmente a soggetti disoccupati tra i 18 e i 40 anni oppure ad Associazioni regolarmente costituite da almeno 90 giorni”.
La pubblicazione del Bando è del 17/05, ci sarà tempo fino al 31/05 per la presentazione delle domande (15 giorni!), poi verranno aperte le buste e l’attività potrà cominciare a partire dal 20/06 fino al 11/09.
Si potrà, in breve, realizzare dei chioschi nelle suddette aree verdi (6 in tutto), con la possibilità di somministrare vivande, in cambio di una serie di prestazioni richieste dal Comune, in particolare cura dell’area e animazione socio-culturale.
L’intento potrebbe anche essere lodevole, anche se in controluce si intravede un certo desiderio dell’Amministrazione, peraltro mai nascosto, di alienare dai propri compiti la cura e la manutenzione delle aree verdi, se non fosse che soddisfare le condizioni richieste pare difficile, se non impossibile, in tempi così ristretti.
Ne incollo di seguito alcune (non tutte…), copiate pari pari dal bando:
a) programma di intrattenimento articolato su almeno quattro giorni settimanali dalle ore 17,00 alle ore 24,00 che preveda anche la presenza di iniziative rivolte ai bambini e alle famiglie;
b) l’ impegno a compiere attività di cura e monitoraggio del verde pubblico, di pulizia dell’intera area prossima al chiosco (minimo 1000 mq) con cadenza giornaliera, di manutenzione e custodia delle attrezzature pubbliche ivi situate;
c) l’ impegno a compiere quotidianamente lo svuotamento dei cestini nell’area limitrofa al chiosco (minimo 1000 mq ), la raccolta differenziata e il corretto smaltimento dei rifiuti prodotti;
d) rispetto delle normative vigenti in materia igienico sanitaria, somministrazione e vendita di alimenti e bevande su aree pubbliche, pubblica sicurezza, inquinamento acustico, sicurezza sul lavoro e, ove richiesto dalla natura dell’attività svolta, in materia di diritto d’ autore;
e) l’individuazione specifica dell’ area dove si intende posizionare la struttura con allegata una documentazione fotografica dello stato attuale dei luoghi, con inserimento fotorealistico del manufatto che si intende installare;
f) la proposta progettuale con descrizione particolareggiata della struttura da realizzare nonché della collocazione dei contenitori da utilizzare per la raccolta differenziata all’ interno dell’ area limitrofa al chiosco.

Facciamo che io sia un soggetto disoccupato e sia attratto dalle possibilità offerte dal bando: in 15 giorni avrei dovuto fare due conti, magari andare in banca a chiedere un finanziamento, contattare fornitori, occuparmi di contratti e allacci, individuare l’area idonea all’interno del Parco, fare il progetto tecnico, fare un programma di attività, magari contattando altri soggetti, ecc…e ovviamente mettermi in regola con tutti i permessi necessari alla gestione di un’attività commerciale che preveda somministrazione di alimenti.
Vi sembra realisticamente possibile? A me sembra realisticamente IMPOSSIBILE!
Un bando del genere avrebbe dovuto essere pubblicato almeno due/tre mesi fa, se davvero ci fosse stato l’intento di farlo aperto, mettendo tutti in condizione di prendervi parte; con questi tempi, possono partecipare solo soggetti già strutturati, o qualcuno che abbia avuto più tempo degli altri di prepararsi, sapendo prima di questi progetti…ma questa per carità, è solo un’ipotesi remota…oppure l’Amministrazione non ha assolutamente idea di cosa serva per poter pianificare un investimento del genere, il che non diminuisce certo le proprie responsabilità; oltretutto, il Bando non specifica la durata dell’affidamento! (Non è che un investimento del genere si possa fare senza avere davanti una prospettiva certa di alcuni anni almeno).

Secondo me l’Amministrazione deve essere sollecitata a fornire chiarimenti su questa vicenda e chi per primo dovrebbe chiederli dovrebbero essere le opposizioni in Consiglio.
Mi piacerebbe anzi sapere, dati anche i tempi molto stretti (il 31/05 scadrà la possibilità di presentare le domande) se l’abbiano già fatto o, in caso negativo, perché non l’abbiano fatto: ritengono la questione poco rilevante? Sono d’accordo con l’impostazione del Bando? Non se ne sono accorti?

Oltretutto, a proposito di partecipazione e trasparenza, provate un po’ a trovare il bando sul sito istituzionale del Comune: è necessario un corso di orienteering tanto il percorso e’ tortuoso, ma forse questo rappresenta già un primo test di valutazione rispetto alla capacità dei proponenti di sapersi muovere nei meandri della burocrazia.
In conclusione, credo si tratti di una vicenda quantomeno opaca, e mi piacerebbe che da parte Vostra ci fosse la dovuta attenzione, anche nell’informare i cittadini.
Vi ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti.
Paolo Festi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250