martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 17:33
21 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:36

Perugia avrà il suo forno crematorio d’avanguardia: aggiudicato appalto per mezzo milione

La Ciroldi spa di Modena realizzerà l'impianto 'Zeus' nel cimitero monumentale: «Sarà moderno e rispettoso dell'ambiente»

Perugia avrà il suo forno crematorio d’avanguardia: aggiudicato appalto per mezzo milione
Forno crematorio di Asti

«Forni crematori progettati per durare, garantito». Si presenta così, sul proprio sito, la Ciroldi spa, società con sede a Modena, che si è aggiudicata l’appalto “integrato complesso” per la «progettazione esecutiva e successiva realizzazione del nuovo impianto (forno) crematorio presso il cimitero monumentale di Perugia». Lo rende noto il Comune, che spiegherà i dettagli nel corso di una apposita conferenza stampa, che si terrà nei prossimi giorni.

Oltre mezzo milione Intanto, però, alcuni dettagli si conoscono già. L’appalto è stato assegnato alla Ciroldi per un importo complessivo pari a 539.365,70 euro. «La volontà del Comune – fa sapere l’Amministrazione – è di realizzare un forno crematorio moderno e di ultima generazione».

Zeus L’impianto per la cremazione di salme della Ciroldi si chiama “Zeus” ed è «realizzato secondo i più moderni criteri e con tecnologie d’avanguardia al fine di corrispondere alle più severe, svariate esigenze che il processo di cremazione comporta. Altamente tecnologico e funzionale – si legge sul sito dell’azienda – merita di essere collocato fra i migliori impianti che il mercato europeo possa offrire per il settore specifico della cremazione di salme e resti mortali». «Oggi – aggiunge Ciroldi – costruire forni crematori significa rispettare costantemente l’ambiente. La nostra azienda si attiene scrupolosamente al rispetto di tutti i valori d’emissione prestabiliti dalle più rigorose norme internazionali in materia di tutela ambientale».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250