venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 13:45
2 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:00

Perugia 1416, presentazione lunedì e corteo in tv. Commissionati altri abiti, drappelli e stendardi

Alla sala dei Notari verranno svelati il programma e il nome della persona che interpreterà Braccio. Gli eventi clou di domenica 12 in diretta su UmbriaTv

Perugia 1416, presentazione lunedì e corteo in tv. Commissionati altri abiti, drappelli e stendardi
Alcuni figuranti in costume

di Dan. Bo.

Per chi volesse scoprire tutti i dettagli dopo mesi di polemiche e critiche che hanno diviso la città (e anche la stessa giunta comunale), l’appuntamento è per lunedì. Alle 12 infatti alla sala dei Notari verrà presentata la prima edizione di «Perugia 1416» e «per l’occasione – sottolinea in una nota l’organizzazione – verrà presentato anche colui che interpreterà Braccio Fortebracci». Alla sala ci saranno il sindaco Andrea Romizi, l’assessore alla Cultura Teresa Severini, i rappresentanti delle istituzioni e di tutti e cinque i rioni che prenderanno parte alla manifestazione. Il giorno clou della manifestazione sarà, come noto, domenica 12 con la corsa del drappo e il corteo storico, che verranno trasmessi in diretta da UmbriaTv a partire dalle 15 circa, cioè da quando colui che interpreterà Braccio arriverà all’Arco Etrusco, dove la reggenza gli consegnerà le chiavi della città; una diretta (saranno impegnate otto telecamere) che proseguirà fino alla conclusione delle gare.

PREVENTIVO DA 200 MILA EURO
IL PALIO DISEGNATO DA DUE STUDENTESSE
ALCUNI STORICI: «COME FESTEGGIARE CAPORETTO»

Abiti e stendardi E proprio per quanto riguarda le gare e in generale l’allestimento della manifestazione, nei giorni scorsi gli uffici dell’assessorato alla cultura hanno commissionato, a una sartoria perugina che si occupa di abiti storici, la realizzazione di stendardi, drappelli e abiti per un totale di 8.442 euro. In particolare si tratta di sei stendardi processionali (quelli dei cinque rioni più quello del Comune), sette drappelli, cinque bandiere per la staffetta del palio e venti «camicioni in cotone garzato» per gli atleti che si sfideranno nel corso dei giochi. Gli altri abiti invece, per un totale di circa 38 mila euro, sono realizzati da due ditte mentre alcuni dalle detenute di Capanne sulla base di una convenzione stipulata dal Comune; un Comune che fa parte dell’associazione «Perugia 1416» (l’assessore Severini è a capo del consiglio direttivo) e che, sulla base di un preventivo da 200 mila euro presentato nelle settimane scorse, ha concesso un contributo alla manifestazione di 100 mila euro.

LA REALIZZAZIONE DEI COSTUMI
LO STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE E I FONDATORI
CARDINI: «GRAZIE A BRACCIO PERUGIA HA RITROVATO LUSTRO»

Iniziative Tornando agli eventi in programma, sabato dalle 19.30 sarà inaugurata la taverna, in via Deliziosa 3, del rione Santa Susanna. In realtà sarà aperta pure venerdì sera a cena mentre sabato e domenica anche a pranzo. Venerdì alle 17.30 nella sala Sant’Anna invece si terrà un incontro dal titolo «Le arti minori nella Perugia del Quattrocento», a cura di Mirko Santanicchia in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, mentre lunedì alle 21 alla sala dei Notari il professor Enrico Menestò, direttore del Centro studi di spiritualità medievale, in collaborazione con la Fondazione Cisam di Spoleto, terrà una lezione sul tema «L’ambiente politico e spirituale in Umbria tra Trecento e Quattrocento». Nelle scorse ore inoltre si è concluso il concorso volto all’individuazione del dolce della manifestazione. Anna Polidori di Città di Castello si è aggiudicata il primo posto con la ricetta della sua «Delizia del condottiero», fatta con farina integrale macinata a pietra, niente lievito, strutto, frutta candita e secca, cannella, zafferano, rosolio, limone e pasta di zucchero. Il dolce potrà essere preparato dai forni e dalle pasticcerie cittadine e essere venduto.

Twitter @DanieleBovi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250