mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:21
23 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 13:17

Pd, Leonelli ‘rimodula’ la segreteria regionale: tutti i cambiamenti ai vertici

Il segretario: «Serve un tagliando, dobbiamo imprimere un’accelerazione alla nostra attività»

Pd, Leonelli ‘rimodula’ la segreteria regionale: tutti i cambiamenti ai vertici
Il segretario Leonelli (foto F.Troccoli)

«Serve un tagliando alla nostra organizzazione». Spiega così il segretario del Partito democratico, Giacomo Leonelli, la «rimodulazione» della segreteria regionale, posta di fronte a un referendum alle porte e con un’agenda politica fitta di iniziative importanti da concretizzare da qui ai prossimi mesi. «Dobbiamo imprimere un’accelerazione alla nostra attività – spiega Leonelli – soprattutto rispetto ai primi mesi dell’anno, quando abbiamo dato l’immagine di un impegno troppo chiuso al nostro interno».

Rimodulazione L’annuncio era stato dato qualche settimana fa in segreteria regionale e ribadito lo scorso venerdì in direzione regionale, ora Leonelli passa ai fatti, mettendo mano agli organismi su due livelli: la riorganizzazione dei dipartimenti, «per cui cercheremo nei prossimi giorni persone che siano motivate a lavorare»; un ripensamento della struttura della segreteria, che è stata rimodulata per aree, con qualche nuovo ingresso e una generale «responsabilizzazione», anche attraverso l’attribuzione di incarichi specifici e tematici, delle persone chiamate a portare il proprio contributo.

Cosa cambia Oltre al segretario, dunque, al tesoriere (Marco Tosti), e ai due portavoce (Marco Gambuli per il perugino, mentre un secondo, preferibilmente della provincia di Terni, verrà individuato nelle prossime ore anche sulla base della disponibilità all’impegno), sono operative: un’area organizzazione, con responsabilità sui circoli, il tesseramento, le Feste de L’Unità e gli eventi, con responsabile Matteo Burico e con Francesco Maria Giacopetti e Emanuela Guanciale; un’area di iniziativa politica, coordinata da Luca Gatti, con Valerio Marinelli, che si occuperà di lotta alle povertà, Stefania Moccoli, che avrà il compito di portare avanti il percorso su bellezza e qualità, Joseph Flagiello, che sarà coordinatore dei dipartimenti; un’area enti locali, guidata da Andrea Pensi, con Gionata Moscoloni sull’area di Perugia e con Emilio Giacchetti, sull’area di Terni; un’area attuazione del programma, coordinata da Nicola Casagrande e con Alessia Dorillo, Nicola Pepe, Stefano Fancelli, Luca Malerba, Domenico Caprini; la comunicazione resta affidata a Tiziana Chiodi, Simona Meloni rimane responsabile diritti e pari opportunità.

Carne al fuoco La nuova segreteria sarà da subito al lavoro. Tanta la carne sul fuoco: «Nel week end – sottolinea Leonelli – si terrà a Marsciano la festa regionale del sì, nel primo week end di ottobre ci sarà una grande iniziativa su ambiente e rifiuti a Terni e poi si lavorerà sulla prima iniziativa territoriale su bellezza qualità al Trasimeno. A fine ottobre ci sarà una scuola di formazione a Città della Pieve, intitolata a Edoardo Gobbini. Contestualmente – conclude il segretario – c’è da fare un ragionamento sul territorio per dare ai circoli, soprattutto a quelli in difficoltà o rimasti senza la guida di un segretario, la possibilità di rimettersi al lavoro, anche in vista dell’importante appuntamento referendario».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250