venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:27
15 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:10

Parco di Villalago, burocrazia frena i lavori ma non gli entusiasmi: la Delta sogna eventi a stretto giro

La società di via Cairoli nel Cosentino pagherà oltre 96 mila euro per vent’anni di gestione

Parco di Villalago, burocrazia frena i lavori ma non gli entusiasmi: la Delta sogna eventi a stretto giro
Villalago

di M. R.

I lavori al parco di Villalago è vero non sono cominciati, ma secondo indiscrezioni, i ritardi sarebbero dovuti solo a questioni burocratiche. Le necessità autorizzative, non per mettere mano alla residenza ma anche solo per valutare gli alberi pericolanti e agire sulla vegetazione ormai incolta da tanto tempo pare abbiano rallentato i piani della società cosentina Delta che si è aggiudicata la gestione della villa per vent’anni e della quale farà un albergo.

Villalago Nonostante questo comunque gli entusiasmi dei soci si dice siano tutt’altro che spenti. Del resto, va sottolineato, al momento della sottoscrizione del contratto con la Provincia di Terni, l’avvocato Walter Galati a nome della società disse che l’intenzione era quella di rendere nuovamente fruibile il parco entro la fine dell’estate 2016 ma i vincoli contrattuali non dovrebbero imporlo.

Delta gestione e servizi Come indicato nella determina dell’affidamento di Villalago alla società di gestione e servizi che si è aggiudicata la residenza per 20 anni al costo di 96.500 euro, questa dovrebbe iniziare a pagare a decorrere dal secondo anno. Secondo indiscrezioni, la tempistica dei pagamenti coinciderebbe con gli impegni fissati da contratto. Per intendersi, la Delta avrebbe un anno e mezzo dalla firma per riaprire il parco (quindi fino a settembre  2017) e in ogni caso non è escluso che entro fine estate riescano a farcela. Pare addirittura siano intenzionati ad organizzare qualche evento. Solo chi vivrà, vedrà.

Twitter @martarosati28

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250