martedì 20 agosto - Aggiornato alle 10:24

Leonelli: «Basta polemiche nel Pd. Sono insopportabili, ce lo dice la gente»

«I nuovi inizi si fanno con idee e proposte e a questo dobbiamo pensare»

I temi, i progetti, gli incontri sul territorio. Il consigliere regionale del Partito democratico, Giacomo Leonelli, annuncia altri due appuntamenti tematici (San Gemini e Fossato di Vico dopo Todi e Spello e prima quelli futuri al Trasimeno, Perugia e Alta Umbria) con cittadini, amministratori e iscritti Pd del percorso “Meritiamoci l’Umbria”.

Appuntamento Iniziativa che sta toccando tutto il territorio regionale e che rappresenta un’occasione di dialogo per raccogliere riflessioni e proposte in vista della due giorni programmatica di fine luglio lanciata dal commissario regionale del partito, Walter Verini. «C’è tanta voglia di ripartire, lo chiedono le migliaia di persone che credono nel PD e ce lo chiedono tutti quelli che ho incontrato in queste settimane – spiega Giacomo Leonelli -. Ci sono dei temi che devono essere centrali per rilanciare una proposta di governo regionale dell’Umbria sana, seria e rivolta ad un futuro fatto di sviluppo. Parliamo innanzitutto della meritocrazia che deve diventare la stella polare della nostra azione politica e su questo punto sarò inamovibile».

Progetto C’è poi un’idea di sviluppo che Leonelli ha già lanciato nei mesi scorsi attraverso la proposta di legge regionale sulla “Bellezza e qualità del territorio” che può essere una valida base di partenza per costruire la piattaforma programmatica in vista delle elezioni. «Costruiamo una regione veramente e interamente sostenibile. Abbiamo l’occasione di fare dell’Umbria la regione più sostenibile d’Itala – continua Leonelli -. La legge sulla bellezza è un primo tassello a cui vanno aggiunte politiche di intervento che mettano al centro l’ambiente, il paesaggio, la tutela e la valorizzazione del nostro territorio, delle nostre ricchezze legate alla cultura e alla tradizione». Spingere l’acceleratore sulla rigenerazione del suolo, il recupero delle aree urbane e rurali dismesse, una nuova politica dei rifiuti, il riuso dei materiali e l’avvio di best practice legate all’economia circolare: «Un pacchetto programmatico verde, sostenibile e capace di valorizzare l’Umbria, le aziende che potranno essere coinvolte in progetti di recupero e dare anche un impulso al turismo con il marketing territoriale e l’utilizzo di nuove tecnologie».

Polemiche «Basta con le polemiche di questi giorni che fanno male al PD, sono insopportabili. Soprattutto non le sopportano gli iscritti e gli elettori. E’ il momento di reagire. L’inchiesta giudiziaria che ha coinvolto i massimi vertici regionali e istituzionali del partito è un dato di fatto, ma anche un punto di partenza che segni una nuova stagione, una rinascita. I nuovi inizi si fanno con idee e proposte e a questo dobbiamo pensare», conclude Leonelli.

Gli incontri Anche di questo si parlerà nei prossimi due appuntamenti di “Meritiamoci l’Umbria”: lunedì 8 luglio a San Gemini (TR) dalle ore 21 presso la Stazione di Posta in via Campo dei Fiori, 3 e poi martedì 9 luglio a Fossato di Vico (PG) presso il ristorante Cris, strada statale Flaminia (km 196). Appuntamenti che arrivano dopo quelli di Todi e Spello delle scorse settimane e anticipano i futuri appuntamenti del Trasimeno, di Perugia e dell’Alta Umbria che saranno annunciati nei prossimi giorni.

I commenti sono chiusi.