lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:20
1 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:50

Omicidio Bellini, colpito più volte alla testa con oggetto pesante

L'operaio 44enne interrogato in carcere dal gip fornisce la propria versione sul delitto del 18 maggio. Mercoledì l'ultimo abbraccio al 53enne

Omicidio Bellini, colpito più volte alla testa con oggetto pesante
Rritrovamento del corpo di Bellini (foto Fabrizi)

di Massimo Colonna

Due ore di interrogatorio per rispondere alle accuse della procura. Così Halan Andriy, in manette per l’omicidio di Sandro Bellini, ha vissuto l’udienza di convalida dell’arresto andata in scena martedì mattina nel carcere di vocabolo Sabbione, dove è rinchiuso da sabato pomeriggio. Intanto dall’autopsia arriverebbero conferme dalle indiscrezioni che vogliono il corpo di Bellini ritrovato con profonde ferite alla testa, probabilmente causate da un oggetto pesante. Fissati per giovedì pomeriggio i funerali dell’operaio ternano di 53 anni.

Recupero salma: la fotogallery
«Quadro indiziario rasenta la certezza»
Il racconto delle indagini

L’interrogatorio All’udienza hanno preso parte l’avvocato difensore, il legale Bruno Capaldini, il giudice per le indagini preliminari Simona Tordelli, la quale ha firmato l’ordinanza di custodia in carcere, il sostituto procuratore della Repubblica Tullio Cicoria e un interprete, visto che Andriy non parlerebbe molto bene l’italiano.

Le risposte L’incontro è iniziato intorno alle 11 per concludersi dopo le 13. L’arrestato ha risposto alle domande fornendo la propria versione dei fatti rispetto alla ricostruzione della procura, in particolare su quanto accaduto nella giornata del 18 maggio, quella in cui sarebbe avvenuto il delitto.

Gli esiti dell’autopsia Andriy resta in carcere mentre per le prossime mosse le parti attendono i riscontri dall’autopsia effettuata dal medico legale Sara Gioia. Riscontri che verranno depositati nei prossimi giorni. Da quanto trapela l’esame sul corpo della vittima avrebbe messo in evidenza ferite profonde alla testa causate probabilmente da un oggetto pesante. Con ogni probabilità la causa della morte sarebbe da ricondurre a queste indicazioni. Mercoledì alle 15 intanto nella chiesa dell’obitorio di Terni verranno effettuati i funerali dell’operaio di 53 anni.

Twitter @tulhaidetto

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250