giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 08:43
14 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 15:12

Olimpiadi, dalla spada la seconda medaglia ‘umbra': argento al folignate Santarelli

La squadra azzurra ha superato ai quarti la Svizzera e in semifinale l'Ucraina ma ha ceduto in finale alla Francia

Olimpiadi, dalla spada la seconda medaglia ‘umbra': argento al folignate Santarelli

di Iv. Por. e ChiaFa.

Dopo la gioia per l’oro di Diana Bacosi e le emozioni che ci sta regalando lo spoletino Ivan Zaytsev con la pallavolo, un altro umbro porta in alto la gloria dell’Italia alle Olimpiadi di Rio 2016: è il folignate Andrea Santarelli, che fa parte della squadra azzurra della spada medaglia d’argento.

Chi è Andrea Santarelli è nato a Foligno il 3 giugno 1993. Alle prime Olimpiadi, può vantare un argento europeo nella spada a squadre (Torun 2016), stessa specialità in cui gareggia a Rio.

In finale Santarelli è partito come quarto moschettiere azzurro della spada, riserva dei tre siciliani Enrico Garozzo, Paolo Pizzo e Marco Fichera. La squadra italiana ha esordito eliminando la Svizzera col punteggio di 45-32 nei quarti e poi in semifinale si è imposta contro l’Ucraina per 45-33, assicurandosi un posto nella finale contro la Francia.

Argento Purtroppo la sfida per l’oro non va bene agli italiani: la Francia ha prevalso abbastanza nettamente per 45-31. Per gli azzurri, comunque, un’ottima medaglia d’argento. Santarelli ha partecipato attivamente in pedana, sostituendo Paolo Pizzo al settimo assalto, il primo della terza serie contro Lucenay, che perde per 5-4. Prima, aveva comunque partecipato incitando i compagni di squadra. È anche suo il secondo posto che vale la seconda medaglia per l’Umbria: argento dopo l’oro della Bacosi.

«Un’altra bellissima notizia – è il commento della presidente della Regione Catiuscia Marini -. A lui ed a tutta la squadra azzurra vanno i miei più calorosi auguri». «Sono certa – ha aggiunto – di interpretare il sentimento di orgoglio di tutti gli umbri, e soprattutto della comunità folignate, per questa grandissima impresa sportiva che ha portato la squadra italiana a conquistare la medaglia d’argento, contribuendo ad accrescere il prestigio dello sport italiano nel mondo, grazie anche ad Andrea Santarelli cui voglio rinnovare il mio più profondo apprezzamento».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250