giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 18:56
27 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:59

Olimpiadi di Rio 2016, in partenza i tre moschettieri umbri: «Con voi tutta la regione»

La pievese Diana Bacosi, il folignate Andrea Santarelli e lo spoletino Ivan Zaytsev ai Giochi con una pattuglia di dirigenti e tecnici

Olimpiadi di Rio 2016, in partenza i tre moschettieri umbri: «Con voi tutta la regione»
Diana Bacosi, Andrea Santarelli e Ivan Zaytsev

di Iv. Por.

Tre atleti e diversi dirigenti e tecnici. È la pattuglia umbra in partenza per le Olimpiadi di Rio de Janeiro. A loro il vicepresidente della Regione, Fabio Paparelli, e il presidente regionale del Coni, Domenico Ignozza, hanno inviato una lettera di “in bocca al lupo”.

Gli atleti Gli atleti umbri alle Olimpiadi sono tre. Diana Bacosi nata a Città della Pieve il 13 luglio 1983, che compete nella specialità skeet del tiro a volo. Argento ai Giochi europei 2015, è alla sua prima esperienza olimpica. «Sono un atleta militare – dice – e la mia filosofia di vita è quella di non mollare mai». Viene, invece, da Foligno, dove è nato il 3 giugno 1993, lo schermidore Andrea Santarelli. Anche lui alle prime Olimpiadi, può vantare un argento europeo nella spada a squadre (Torun 2016), stessa specialità in cui gareggerà a Rio. L’ultimo è una star del volley: Ivan Zaytsev, nato a Spoleto il 2 ottobre 1988. Gioca schiacciatore opposto e proprio quest’anno è tornato in Umbria per vestire la divisa della Sir Safety Perugia in serie A1.

I dirigenti e tecnici Insieme a loro è pronta a partire dall’Umbria una squadra di tecnici e dirigenti di prim’ordine come Mirco Cenci, Luciano Rossi, Durante Sabatino, Emanuele Renzini, Fabio Morbidini, Raffaele Bergamasco e Franco Falcinelli.

Gli auguri di Paparelli e Ignozza «Sta per cominciare una straordinaria avventura di sport e passione – scrivono Paparelli ed Ignozza -. Le Olimpiadi di Rio 2016 sono ormai alle porte e cresce in tutti noi l’attesa di vedere gli atleti dell’Italia Team misurarsi, con valore, sui campi di gara. A tutti loro va la nostra vicinanza e il nostro sostegno, con un pensiero e un incitamento particolare per i tre atleti umbri che porteranno a Rio 2016 un pezzo del cuore verde d’Italia. Un augurio speciale di successo anche agli atleti delle Nazionali di Pugilato, Canottaggio e Tennistavolo le cui sedi federali continuano a dare lustro al nostro territorio. Insieme a tutti loro – concludono Parelli ed Ignozza -, siamo certi, porteremo a Rio 2016 la passione e la determinazione di una terra che è simbolo di pace e sportività».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250