giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:26
7 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:15

Nuovi allestimenti al museo della Canapa, Gallinella: «Prossima l’approvazione della legge»

La nuova legge nasce per «promuovere la coltivazione e la filiera agroindustriale. Sarà regolamentata la coltivazione di sementi»

Nuovi allestimenti al museo della Canapa, Gallinella: «Prossima l’approvazione della legge»

A otto anni dalla prima apertura, il museo della Canapa, antenna dell’Ecomuseo della Dorsale appenninica umbra, presenta il suo nuovo allestimento.

La ristrutturazione Negli spazi rinnovati vengono in modo diverso raccontate la coltivazione e lo sfruttamento della canapa, sia nell’ambito domestico sia in quello produttivo. Vi sono esposti gli strumenti per la lavorazione e la tessitura, nonché la ricca collezione di manufatti tessili provenienti dal territorio, donati dalle famiglie.

Gli allestimenti «Il nuovo allestimento  è scritto nella nota dell’organizzazione – invita il visitatore a scoprire le relazioni tra gli oggetti, la loro funzione, e la loro storia, attraverso testimonianze multimediali ed espedienti espositivi di carattere multisensoriale. Tra questi ultimi, si inserisce l’installazione ‘Spinning Dolls’ dell’artista inglese Liliane Lijn. Il titolo dell’installazione gioca sull’ambiguità del termine Spinning, che non è possibile rendere con un unico vocabolo italiano. Se è chiaro che dolls significa bambole, spinning in inglese si riferisce sia all’atto del filare, con un chiaro riferimento al tema del museo, sia al ruotare, girare su sé stessi, sia ancora all’inventare una storia. Le due bambole di Lijn – ancora la nota – rappresentano una metafora pluristratificata dell’archetipo femminile e, contemporaneamente, propongono rimandi all’astronomia, all’aerodinamica, alla zoologia».

Laboratori Parte centrale dell’intervento di riallestimento sono i nuovi laboratori di tessitura, nei locali adiacenti alla sede museale ristrutturati con un intervento di bioarchitettura in canapa e calce. Grazie a questo intervento, il museo ha ottenuto il marchio ‘Bandiera verde agricoltura’ e il marchio ‘Green heart quality’, che verrà consegnato dall’assessore alla Cultura, agricoltura e ambiente della Regione Umbria Fernanda Cecchini.

Gli interventi Alla presentazione interverranno, Tullio Fibraroli, sindaco di Sant’Anatolia di Narco, Pietro Bellini, Presidente del Cedrav, Antonella Pinna, dirigente Musei archivi e biblioteche,Regione Umbria, Glenda Giampaoli, direttore del Museo della canapa, Giovanni Pizza, direttore della Scuola in beni demoetnoantropologici dell’Università degli studi di Perugia. Sarà presente l’artista Liliane Lijn. Ci sarà anche il deputato umbro 5stelle Filippo Gallinella. Sabato – annuncia il parlamentare – farò il punto sull’iter della legge che  della canapa e che dovrebbe essere approvata in via definitiva, in Parlamento, nelle prossime settimane. Un risultato importante – commenta il parlamentare umbro – frutto di un grande lavoro durato quasi due anni, a cui anche il museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco ha dato un forte contributo nel corso delle audizioni, tenute in commissione Agricoltura alla Camera dal direttore Glenda Giampaoli».

La legge Tra le misure contenute nella legge – è scritto nella nota del parlamentare – c’è la regolamentazione della coltivazione delle sementi certificate, la semplificazione della burocrazia e dei controlli, l’introduzione di incentivi per la realizzazione di centri di prima trasformazione. «Agricoltura, agroalimentare, tessile ed edilizia – sottolinea Gallinella – saranno i settori maggiormente beneficiati dalla norma. Molte città umbre, che già vantano un’antica e consolidata tradizione nel settore della coltivazione della canapa, saranno così avvantaggiate economicamente e culturalmente».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250