domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:59
12 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:49

Nubifragio a Perugia: notte a spalare, interventi fino all’alba. Strade e abitazioni sommerse

Numerose le operazioni dei vigili del fuoco. Ecco la mappa degli allagamenti. Video e foto dei disagi in città

Nubifragio a Perugia: notte a spalare, interventi fino all’alba. Strade e abitazioni sommerse

di Maurizio Troccoli

Una bomba d’acqua si è scatenata su Perugia a partire dal primo pomeriggio, intorno alle 14.30 di domenica senza dare tregua fino a quasi le 18. Il nubifragio oltre a determinare allagamenti, disagi e ripetute richieste di soccorso ha reso impossibile il prosieguo della manifestazione cittadina Perugia 1416, prima sospesa e poi rinviata a data da destinarsi.

Aggiornamento ore 10 Si continua a lavorare nei locali rimasti allagati domenica. A Perugia, intanto, la polizia municipale segnala alcune strade chiuse per frana.

FOTOGALLERY: PIANELLO FANGO NELLE CASE E NEI LOCALI COMMERCIALI 
VIDEO: CASE ALLAGATE
NUBIFRAGIO VISTO DAL SATELLITE

Aggiornamento lunedì ore 6.00 Gli aggiornamenti di lunedì mattina alle ore 6 parlano di continuati interventi dei vigili del fuoco in varie aree della città fino alle ore 5 del mattino. Sono state raddoppiate le forze per un totale di 8 squadre e oltre 30 uomini impiegati. Gli interventi prioritari che hanno visto impiegare mezzi e uomini sono stati quelli relativi alle strade ostruite da frane e cedimenti che «sono state tutte liberate». Numerosi invece gli interventi in abitazioni sommerse da acqua e fango. Alle prime luci dell’alba alla sala operativa dei vigili del fuoco rimangono «una decina di interventi inevasi. Saranno raggiunte già a partire dalle 7 – assicurano – le abitazioni che abbiamo potuto rinviare a lunedì per la priorità delle operazioni portate a compimento durante il pomeriggio, la serata e la notte tra domenica e lunedì». Riaperta la strada a Villa Pitignano, dove l’acqua aveva allagato il sottopasso.

FOTOGALLERY: BOMBA D’ACQUA
VIDEO: CITTA’ ALLAGATA
VIDEO: STRADE SOTT’ACQUA
SOSPESA E RINVIATA MANIFESTAZIONE PERUGIA 1416
CASCATE D’ACQUA IN MEZZO ALLE CASE. VIDEO

PIANELLO: FOTO E VIDEO DEI LETTORI

Tutto fino domenica notte Numerose le telefonate alla sala operativa dei vigili del fuoco che ha dovuto coordinare gli interventi secondo una certa gerarchia di priorità impiegando tutte le squadre a disposizione intorno alla città. Tra i casi di massima emergenza allagamenti ad alcune auto, completamente immerse dall’aucqua. Un intervento in particolare è localizzato in un sottopassaggio di Ponte San Giovanni. Ma numerosi sono gli interventi in appartamenti e sottoscala, magazzini e parcheggi che vedono impegnati i vigili del fuoco per gli allagamenti di interi locali ma anche di abitazioni. Sono registrate anche frane che hanno ostruito alcune strade secondarie determinando disagi ai veicoli e piante abbattute. Lungo alcune arterie della città, dal centro storico fino alla zona a valle, vicino alla stazione dei treni, intorno all’area di Fontivegge, veri ruscelli d’aqua hanno allarmato gli automobilisti fino a determinare momenti di forte preoccupazione. Molte persone sono a lavoro con pale e mezzi di ogni genere per liberare locali dal fango nella periferia perugina. Particolarmente nell’area dei Ponti e a Pianello il fango è penetrato in locali pubblici come bar, oltre che in magazzini privati e anche nella chiesa. Una tregua viene registrata intorno alle 18 mentre si comincia a fare un bilancio dei danni che sono ingenti.

FOTOGALLERY: NUBIFRAGIO SU MANIFESTAZIONE 1416
VIDEO NUBIFRAGIO SU PERUGIA 1416

I danni zona per zona «Il Centro operativo Comunale si è attivato immediatamente per far fronte ai danni causati dal maltempo nel pomeriggio». E’ quanto scrive il Comune in una nota ufficiale. «Dalla sede di Santa Lucia – è scritto nella nota – si sta monitorando continuamente la situazione e si è già provveduto ad intervenire con mezzi, operai e pompe idrovore nelle situazioni più critiche. Il servizio proseguirà per tutta la notte laddove necessario. Anche il Sindaco Romizi sta tenendo sotto controllo la situazione di persona direttamente dalla sede del Coc. Per segnalare la necessità di interventi sono attivi i numeri 075 5773116 e 075 5773117». Dall’amministrazione comunale si apprende ancora che «le criticità sono sparse un po’ ovunque, sono  in moto varie squadre con idrovore. Mezzi e uomini messi a disposizione anche dai vigili del fuoco e dalla protezione civile regionale. Frane smottamenti e voragini di vario genere si sono registrate in più punti e sono in corso di verifica. Il sistema di deflusso – ancora dall’amministrazione – ha risposto perchè l’acqua è generalmente rientrata, ma la bomba d’acqua è stata impressionante: in tre ore 100 millimetri di pioggia, quanta ne fa in due mesi. A Santa Lucia è esploso un collettore, si è creata una voragine vicino a un edificio mentre allagamenti si registrano nella zona dei Ponti, come a Ponte Felcino e Ponte Valleceppi. Nella zona del Bulagaio interessata anche da cedimenti, come altre zone, è stato disposto il senso alternato».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250