giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 18:56
10 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:24

Novelli tra scioperi e timori, sindaco Pernazza: «Regione coordini azione unitaria sul Mise»

Primo intervento per la prima cittadina di Amelia sulla delicata fase attraversata dal Gruppo

Novelli tra scioperi e timori, sindaco Pernazza: «Regione coordini azione unitaria sul Mise»
Laura Pernazza festeggia la vittoria

«Azione unitaria coordinata dalla Regione per tornare al tavolo del ministero dello Sviluppo economico e trovare un accordo nel rispetto degli impegni presi». Questo il messaggio lanciato il neo sindaco di Amelia, Laura Pernazza, che interviene sulla delicata fase attraversata dal Gruppo Novelli che nel territorio comunale occupa circa cento persone.

Novelli tra sciopero e timori Il Gruppo alimentare umbro, con trecento dipendenti in Umbria, che conta siti anche a Spoleto e Terni, è in cerca di nuovi investitori. Un’operazione già di per sé complessa, ma intorno alla quale si sono già registrate le prime tensioni tra Consiglio di amministrazione tecnico e organizzazioni sindacali che martedì hanno proclamato lo sciopero a oltranza per i lavoratori degli uffici di Terni, a cui devono essere rinnovati i contratti di solidarietà. Sulla vicenda è intervenuto giovedì anche il vicepresidente di Regione con delega allo sviluppo economico, Fabio Paparelli, chiedendo chiarezza sul rinnovo della solidarietà e la vendita del Gruppo, ribadendo contestualmente la necessità di mantenere i livelli occupazioni e l’integrità delle produzioni, così come già emerso al tavolo di fine aprile del Mise.

Pernazza: «Azione unitaria coordinata dalla Regione» A intervenire sulla delicata fase è stato anche il sindaco Pernazza: «La situazione dell’industria Novelli mi preoccupa molto e non vorrei che l’acuirsi dello scontro fra sindacati e Cda sulla questione degli amministrativi possa avere ripercussioni sulla tenuta complessiva dell’azienda sul mercato con conseguenze anche per il sito produttivo di Amelia. Auspico un’azione unitaria, sotto il coordinamento della Regione, sul ministero affinché si torni intorno al tavolo e si possa trovare l’accordo nel nel rispetto degli impegni presi dalle parti in sede governativa. Esprimo altresì vicinanza ai lavoratori del gruppo che sono in apprensione per il loro posto di lavoro».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250