domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:23
7 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 07:56

Novelli service, lavoratori senza quattordicesima e piano ferie: Filt-Cgil sul piede di guerra

Vige ancora stato di agitazione, resta bloccata l’esternalizzazione dell’attività di trasporto

Novelli service, lavoratori senza quattordicesima e piano ferie: Filt-Cgil sul piede di guerra

«L’atteggiamento del Gruppo Novelli è sconcertante», così si esprime la Filt-Cgil alzando gli scudi sui lavoratori della Novelli service. Il saldo della quattordicesima previsto per la giornata del 7 settembre non arriverà a rimpinguare i conti correnti e manca ancora, secondo il sindacato, un piano ferie adeguato. Resta pertanto lo stato di agitazione e rimangono bloccate le trattative per esternalizzare le attività di trasporto di cui la service si occupa; non si escludono mobilitazioni e scioperi nei prossimi giorni.

Gruppo Novelli «Il frazionamento della quattordicesima mensilità con saldo al 7 settembre, già nel mese di luglio era stato comunicato dall’azienda che sull’argomento aveva deciso in maniera unilaterale. Per questo – scrivono dalla Filt-Cgil dell’Umbria – avevamo interrotto le trattative per la cessione delle attività di trasporto e logistica a due società esterne, come previsto dal piano concordatario. Nella giornata di ieri la stessa azienda con modalità identiche ha comunicato che non rispetterà la scadenza per il saldo, evidenziando una inadeguatezza nel rispettare gli impegni che loro stessi si sono assegnati».

Filt-Cgil Dal sindacato la denuncia di una «situazione paradossale», nella lista delle cose che non vanno la Cgil mette  l’assenza di una organizzazione del lavoro, la mancanza di un piano ferie, che nel rispetto delle normative vigenti, consenta il riposo per due settimane consecutive nel corso dell’anno e, addirittura ai lavoratori verrebbe chiesto di anticipare le somme dovute per l’intervento dei mezzi di soccorso, che poi non vengono restituite.

Relazioni sindacali «Tutto questo –commentano da Filt-Cgil – consegna una situazione totalmente fuori controllo con un consiglio di amministrazione che ha lavorato per rilanciare le aziende nel rispetto del piano concordatario, ma che oggi si rivela inaffidabile ed incapace di costruire relazioni sindacali, in un momento decisivo per il futuro del gruppo in generale e della Novelli service in particolare. Confermiamo l’interruzione della trattativa per il passaggio sino a quando non ci sarà regolarità nelle spettanze, così come riconfermiamo lo stato di agitazione che si potrà concretizzare, con iniziative e mobilitazioni, nei prossimi giorni».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • non ho parole

    Propongo ai sindacati esterni di attuare una mobilitazione che coinvolga tutte le aziende in crisi nel settore spoletino,sullo stile della manifestazione delle acciaierie di Terni di qualche anno fa.

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250