martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 14:07
16 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:22

Novelli Service chiude ed esternalizza il trasporto di uova e pane: ecco i nodi della trattativa

Coinvolti 18 lavoratori del Ternano, Filt-Cgil: «Senza garanzie è mobilitazione del Gruppo»

Novelli Service chiude ed esternalizza il trasporto di uova e pane: ecco i nodi della trattativa
Lo stabilimento Novelli

Novelli Service chiude e viene incorporata con crediti e debiti nel Gruppo, mentre il servizio di trasporto sarà a breve esternalizzato a due aziende, una specializzata in uova e l’altra in pane, pronte ad assorbire gli attuali diciotto autisti. Tuttavia restano ancora da passare al pettine almeno tre nodi centrali per la Filt-Cgil che ha già incassato il via libera dell’assemblea dei lavoratori a proclamare la mobilitazione in seno all’interno Gruppo nel caso in cui a stretto giro non vengano messe in cassaforte le garanzie richieste.

Le trattativa con Novelli Oltre alle modalità di erogazione del Tfr e delle spettanze di fine rapporto come le ferie, per le quali l’azienda ha già assicurato di poter procedere nell’arco di 60 giorni ossia i termini di legge, sul tavolo della trattativa c’è la «definizione del futuro dei lavoratori che non intendono passare a una delle due nuove aziende; la ricollocazione nel Gruppo dei tre autisti che nel frattempo sono stati dichiarati inidonei allo svolgimento; e soprattutto l’impegno da parte del Gruppo a garantire la continuità dei lavoratori in caso di subentro di altre società per il servizio di trasporto o di variazione dei termini dell’appalto».

Mobilitazione del Gruppo sul tavolo Questioni che la Filt-Cgil giudica «irrinunciabili perché – scrive Alessandro Rampiconi in una nota stampa – i lavoratori della Novelli Service, in questo lungo periodo di crisi, hanno compiuto sacrifici straordinari e non possono permettere di lasciare salario e occupazione soprattutto se a perdere il posto di lavoro sono i lavoratori che hanno perso l’abilità alla guida». Martedì è in programma una nuova riunione del Consiglio d’amministrazione del Gruppo che dovrà definire l’esternalizzazione del servizio trasporto. Ed è a loro che si rivolge il sindacalista: «A loro chiediamo un atto di responsabilità senza il quale saremo costretti a mettere in atto tutte le azioni necessarie per la tutela dei lavoratori anche attraverso la richiesta di mobilitazione dell’intero Gruppo».

Le due nuove aziende Il sindacato ha già avviato una prima trattativa con le due aziende subentranti, una sarebbe umbra, incassando intanto la disponibilità all’assunzione ex novo dei lavoratori che, attraverso una serie di meccanismi, non dovrebbero subire particolari scossoni in busta paga, anche se in caso di licenziamento perderebbero una serie di diritti in relazione all’indennità. Da qui la reazione della Filt-Cgil che parla di due piani industriali caratterizzati da «luci e ombre» intorno al quale andrà sviluppata una trattativa di dettaglio che scatterà non appena sarà conclusa con le adeguate risposte e quindi tutela la partita con Novelli.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250