martedì 17 settembre - Aggiornato alle 19:48

Un The Niro al Castello di Postigliano: suggestivo concerto in attesa dell’omaggio a Jeff Buckley con Gary Lucas

Il cantautore e polistrumentista sarà ospite della manifestazione culturale ‘Un Castello all’Orizzonte’. Prossimamente in arrivo anche Guido Bolaffi

Davide Combusti, in arte The Niro

di D.N.

Si intitolerà ‘The complete Jeff Buckley & Gary Lucas songbook’ l’album che il cantautore italiano Davide Combusti, titolare del progetto The Niro, pubblicherà a breve in collaborazione con Gary Lucas, virtuoso americano delle sei corde, noto per aver scritto e arrangiato con Buckley (1966-1997) gemme come ‘Mojo Pin’ e ‘Grace’. L’album – registrato a Roma sotto la supervisione del produttore Francesco Arpino – includerà brani scritti da Lucas con lo sfortunato artista scomparso nel 1997 tra i quali cinque titoli mai registrati in studio fino a oggi. In attesa di questa perla, una delle uscite discografiche più attese, nell’ambito della manifestazione culturale ‘Un Castello all’Orizzonte’, sabato 7 settembre al Castello di Postignano, Chiesa SS. Annunziata, alle ore 18.30, si terrà il concerto del cantautore e polistrumentista The Niro. Il concerto, organizzato in associazione con “TenPeopleTown live recording studio”, è ad ingresso gratuito.

Cantautore e polistrumentista The Niro presenterà ‘Homemade Vol.1’, ep uscito lo scorso ottobre per La Fabbrica. L’artista mostra il suo lato più intimista e profondo e trasporta l’ascoltatore in atmosfere crepuscolari e delicate. Amato da alcuni dei più grandi musicisti in circolazione (tra cui spicca proprio Lucas che lo ha voluto come interprete di Jeff Buckley nell’album di prossima uscita), The Niro è considerato una delle voci più belle della musica italiana. Figlio del batterista Giordano Combusti (i Centauri, La Somma), Davide coltiva sin dalla prima infanzia l’amore per la musica e per le percussioni. Negli anni novanta inizia a collaborare con diverse formazioni capitoline e, contemporaneamente, si cimenta nel canto e nello studio di diversi strumenti, chitarra e basso innanzitutto. Nel 2002 dà vita ad un gruppo, i The Niro, con cui inizia ad esibirsi dal vivo, dapprima nei locali della sua città e, ben presto, in giro per l’Italia e all’estero; quando il gruppo cessa l’attività, Davide ne mantiene il nome quale pseudonimo per la propria carriera solista. Nel 2007, a Londra, mentre apre un concerto di Carmen Consoli viene notato da un manager della Universal che lo mette subito sotto contratto addirittura nel catalogo internazionale della casa discografica.

Castello all’Orizzonte La manifestazione culturale ‘Un Castello all’Orizzonte 2019’, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Sellano, offre al pubblico mostre di fotografia, concerti di musica classica, jazz e contemporanea, presentazioni di libri ed altro. Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito. Sabato 14 settembre alle ore 18, è già stato annunciato un incontro con il sociologo e giornalista Guido Bolaffi che presenterà il suo ultimo libro in cui ha dialogato con Giuseppe Terranova dal titolo “Immigrazione. Cause, problemi, soluzioni” edito da Editoriale Scientifica. L’autore converserà per l’occasione con Mario Savino, professore ordinario di diritto amministrativo dell’Università della Tuscia, dove presiede il corso di laurea in Giurisprudenza. Questa ottava edizione aggiunge, di venerdì, rilassanti intrattenimenti musicali per un aperitivo serale nel rinnovato scenario del Giardino delle Rose. Il Castello di Postignano è l’archetipo dei borghi collinari italiani, come lo ha definito l’architetto americano Norman F. Carver Jr. La principale originalità del borgo restaurato consiste nell’unire destinazione turistica e destinazione residenziale: oltre al Relais con le sue suite, comprende una trentina di case di residenza, alcune già vendute ed altre in vendita. Per info: www.castellodipostignano.it.

I commenti sono chiusi.