martedì 24 ottobre - Aggiornato alle 11:47

Umbrialibri riscopre il «borgo» tra Perugia, Foligno e Terni. Programma e ospiti

Dalla manifestazione a San Pietro del 6-7-8 ottobre agli eventi collaterali nelle altre città dell’Umbria. Omaggi ad Anna Marchesini, Sandro Penna e Valentino Zeichen

Umbrialibri 2017, la presentazione

di Angela Giorgi

Conferme e novità caratterizzano l’edizione 2017 di Umbrialibri: da un lato si mantiene la fortunata location di San Pietro, teatro delle ultime due edizioni, e si ripete la formula a più voci con le sedi di Foligno e Terni accanto a Perugia, dall’altro la manifestazione riscopre il microcosmo locale con il tema ‘Voci dal Borgo’. Arrivata al 23esimo anno di attività, Umbrialibri avrà il suo cuore nel capoluogo umbro con un calendario anticipato dal 6 all’8 ottobre, su richiesta degli editori umbri, presso il complesso monumentale di San Pietro. Primo weekend di eventi dal 22 al 24 settembre a Foligno e conclusione con gli appuntamenti ternani dal 13 al 15 ottobre.

UMBRIALIBRI A FOLIGNO. IL PROGRAMMA

‘Voci dal borgo’ Guardato dall’organizzazione come radice della civiltà occidentale e, allo stesso tempo, come simbolo di rinascita economica e culturale, in particolare dopo la lunga crisi sismica che ha colpito il Centro Italia, il “borgo” è il focus dell’edizione 2017 di Umbrialibri. «I borghi rappresentano l’identità stessa della nostra regione e contribuiscono a costruire l’immagine dell’Umbria nel mondo» ha dichiarato l’assessore regionale Antonio Bartolini durante la presentazione del 18 settembre a Perugia. «Non solo: i borghi sono al tempo stesso attori e oggetto di libri». «’Voci dal borgo’», ha spiegato il responsabile delle attività culturali della Regione Umbria Mauro Pianesi, «proporrà un intreccio di incontri e di percorsi di riflessione, direttamente o indirettamente correlati all’idea di paese, villaggio, cittadina, a cui l’Umbria è spesso associata nell’immaginario collettivo».

Ospiti e omaggi Tra gli ospiti di Umbrialibri 2017, il giornalista e scrittore Aldo Cazzullo, il saggista e critico Goffredo Fofi, il vincitore del Premio Strega 2013 Walter Siti, lo scrittore Paolo Di Paolo, il giornalista del Corriere della Sera Giovanni Bianconi, la scrittrice e blogger Arianna Porcelli Safonov, lo storico Piero Bevilacqua, la scrittrice Elisabetta Bucciarelli, la fumettista e scrittrice italiana Paola Barbato, la conduttrice del programma radiofonico Fahrenheit Loredana Lipperini, l’esperta di comunicazione e mass media Elisabetta Bricca, lo scrittore Giulio Milani, il giornalista, editore e romanziere francese Ian Manook, l’autore di gialli e noir Giampaolo Simi, l’autore messicano Juan Villoro, la scrittrice rumena Liliana Angheluta Nechita e una rivelazione umbra, Paola Rondini. L’edizione 2017 di Umbrialibri sarà anche l’occasione per omaggiare Anna Marchesini, che sarà ricordata sabato 7 ottobre al cinema Zenith (ore 17.30, ingresso su prenotazione) dai suoi più stretti amici e colleghi, come Massimo Lopez, Tullio Solenghi, Pino Strabioli. Sempre nella giornata del 7 ottobre (ore 21.00), presso l’aula magna di San Pietro verrà presentato il ‘Concerto per Sandro Penna’ di Elio Pecora e Pino Strabioli. Domenica 8 settembre alle 12.00 Valentino Zeichen sarà oggetto di una lectio magistralis tenuta da Valerio Magrelli.

Vecchi e nuovi partner Insieme a Umbrialibri torna anche Radio3: nei giorni della manifestazione trasmetterà in diretta dall’Aula Magna del Complesso Monumentale di San Pietro ‘Hollywood Party’ (condotto da Steve Della Casa e Enrico Magrelli, venerdì dalle 19.00 alle 19.45 ), ‘Uomini e Profeti’ (sabato dalle 09.30 alle 10.15) ‘Speciale Fahrenheit’ e ‘Piazza Verdi’ (sabato dalle 15.00 alle 18.00). «A fronte di una partecipazione meno sostanziosa di Radio3 dovuta a una situazione di “overbooking”, possiamo contare su una forte partecipazione del territorio regionale e una maggiore collaborazione istituzionale», ha spiegato Pianesi. Prima fra tutte la partnership con Adisu, che ha indetto un concorso per studenti universitari (accanto al tradizionale ‘Storie sottobanco’, dedicato alle scuole e dedicato da due anni allo scrittore umbro Marco Rufini) e che ha garantito la copertura della manifestazione con dirette streaming e podcast grazie a Radiophonica. ‘Adisu creative labs’ sono le quattro iniziative per Umbrialibri descritte dal direttore dell’agenzia Luca Ferrucci: «Il concorso letterario, che premierà le migliori opere tra le cinquantadue pervenute (poesie e racconti brevi) con denaro e con la pubblicazione per le prime dieci, e poi musica, arte e app. Celebreremo così anche la nascita della prima app Adisu realizzata dagli studenti». Tra le istituzioni partner anche il Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali, “padrone di casa” a San Pietro, e l’Accademia di belle arti ‘Pietro Vannucci’. In collaborazione con l’Accademia, Umbrialibri propone tre workshop sul tema “la materia di cui è fatto un libro”: “Handlettering”, “Legatoria” e “Libro d’arte”. Tra gli altri seminari e workshop, anche due incontri sul libro illustrato, il laboratorio di ricerca letteraria “Transeuropa Discovery Tour” e il seminario di traduzione letteraria “Diventare traduttori”, a cura dell’Edizioni dell’Urogallo, gran vìa e Jo March.

Mostra mercato All’interno del chiostro di San Pietro si terrà la mostra mercato permanente degli editori umbri, coinvolti nel duplice ruolo di espositori e di promotori culturali, punto di partenza e appuntamento fisso per Umbrialibri. Rispetto alle tante iniziative di promozione culturale che si svolgono in Italia, Umbrialibri conserva una forte connessione tra la produzione culturale nazionale e quella regionale, connotandosi come festival dall’identità chiaramente connotata. Su questa linea, sarà dato spazio a molti autori e scrittori umbri.

Anteprime ed eventi ‘off’ L’edizione principale di Umbrialibri 2017 vivrà anche in altri luoghi: con ‘Aspettando Umbrialibri – leggiamo in biblioteca’, dal 2 al 5 ottobre, nelle biblioteche comunali di Perugia (Augusta, Biblionet, San Matteo degli Armeni, Sandro Penna, Villa Urbani) si svolgeranno letture ad alta voce dei libri presentati durante la manifestazione 2017, mentre durante i tre giorni dell’evento la libreria Mannaggia di via Cartolari ospiterà letture e brindisi con gli scrittori e gli editori di Umbrialibri nello spazio ‘Umbrialibri Off’.

Foligno e Terni Come negli anni precedenti, Umbrialibri vivrà anche in altre due città della regione, con l’apertura di Foligno (22-24 settembre) e la conclusione di Terni (13-15 ottobre). A Foligno la manifestazione sarà divisa tra l’ex Teatro Piermarini (dove avrà luogo la mostra permanente), lo spazio Zut! e il Multiverso Coworking. Tra gli ospiti, il narratore e poeta “paesologo” Franco Arminio, lo scrittore, giornalista e autore televisivo Michele Dalai, la scrittrice e sceneggiatrice Giulia Gianni, la regista teatrale, attrice e autrice Elena Bucci (presente con uno spettacolo di lettura in musica), il fotoreporter Eduardo Castaldo, il musicista e scrittore Emidio Clementi (che darà vita a un reading musicale in collaborazione con Corrado Nuccini). Come ricorda l’assessore alla cultura del Comune di Foligno Rita Barbetti, in quel periodo ricorre anche il ventennale del terremoto: Umbrialibri sarà quindi un’ulteriore occasione di riflessione sull’identità del territorio anche in relazione al dramma del sisma. L’appuntamento di Terni, che si svolgerà al PalaSì e presso la Biblioteca comunale, vedrà la partecipazione, tra gli altri, dell’autore Giovanni Cattabriga (del collettivo di scrittori Wu Ming), della giovane scrittrice e poetessa Michela Monferrini, dello storico, critico musicale e anglista Alessandro Portelli, dello scrittore Eugenio Raspi, dell’attrice, regista e scrittrice Wanda Marasco, del parlamentare e scrittore Enrico Borghi e dello scrittore, sceneggiatore e traduttore Fabio Genovesi.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *