venerdì 23 agosto - Aggiornato alle 10:56

‘TraNsformazioni’ a Perugia, le opere del pittore inglese Peter Bartlett in mostra

Le immagini potenti ed evocative e i colori pastosi, pieni e intensi dell’artista, sono in esposizione fino al 4 maggio alla Galleria d’arte Imago

Opera di Peter Bartlett

di Re. Cu.

‘TraNsformazioni’ è il titolo della mostra, con opere di Peter Bartlett, organizzata dalla Galleria d’arte Imago di Perugia. Nel centro espositivo di corso Cavour la mostra è stata inaugurata domenica 14 aprile e ora andrà avanti fino a sabato 4 maggio. L’evento è realizzato in collaborazione con il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi, anche per una serie di letture che sono state effettuate durante la presentazione, e con la vicina Zenoteca per l’aperitivo del vernissage.

Mostra L’arte di Bartlett si rivolge allo spettatore a diversi livelli: la coerenza delle pur ricche composizioni lascia una significativa traccia negli occhi di chi guarda, un fiume in piena di stimoli; a voler seguire il percorso sui dettagli nessuno di essi, però, prevale, in un magistrale equilibrio di materiali, portavoci di forme e colori che emergono e retrocedono in una perfetta, calcolata armonia. Tali immagini sono potenti ed evocative, tuttavia sempre eleganti, le sue temporanee risposte non sono mai declamate, non ci graffiano gli occhi né l’anima, ma ci sussurrano una ricerca incessante e mai appagata. Sicuramente non ancora definitiva. Il passato è un forte interesse, un punto di riferimento inevitabile e profondamente studiato, ma nell’anima dell’artista le dimensioni si mescolano: dal trasferimento in Italia Peter nutre il proprio presente di luci e colori mediterranei e stimola la sua ispirazione attraverso il riferimento ai più grandi maestri dell’arte medievale e rinascimentale, ma le esperienze della sua maturità non fanno che nutrire una cifra stilistica decisamente orientata alla contemporaneità. La linea dell’artista si costruisce attraverso il percorso del colore, un colore pastoso, pieno e intenso, effetto garantito dall’utilizzo della tecnica del pastello e della stratificazione di immagini e materiali, in un collage continuo, che ci appare fedele mappatura di un’accumulazione tutta interiore ed esistenziale.

Bartlett Peter Bartlett, classe 1953, è un artista di origini inglesi, studia presso la Foundation course Art & design Somerset College of Art e si laurea in Pittura al Wolverhampton Polytechnic; dal 1976 insegna pittura e storia dell’arte presso il Somerset College of Art. Nel 1998 si trasferisce in Italia, presso Cortona, dove continua a coltivare il lavoro e la passione della sua vita. Le mostre principali dagli anni Settanta e Ottanta ad oggi si sono tenute presso il Bridgwater Arts Centre (1977), il Brewhouse Theatre and Arts Centre Taunton (1978), il Thirteen West Country Artists Edinburgh College of Art (Edinburgh Festival Fringe, 1981) e le sue opere sono state esposte dal 1984 al 1990 alla Royal West of England Academy e dal 1990 al 1996 presso l’Exhibiting with Artists 303. Le temporanee degli anni Novanta si sono tenute presso il Brewhouse Arts Centre Taunton, la Paintings at Dillington House Somerset, il Black Swan Arts Centre Frome Somerset (1994-1996) e la Galleria Severini Cortona (1999 e 2002). Gli anni 2000 hanno visto l’attività espositiva soprattutto concentrata in Italia: presso la Galleria Elle Arte Palermo (2004-2006-2011-2013-2015-2018), Santa Maria della Spina a Pisa (2008), la Galleria Comunale di Teramo (2010), Palazzo Luna a Lugnano (2018).

I commenti sono chiusi.