Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 23 ottobre - Aggiornato alle 13:49

Terni, Festa della Rinascita confermata ma cambia la location: Cmm e Secci

Si sposta a teatro il programma eventi che include Martufello e Dado: manifesto proposto dal Cantamaggio dal 9 all’11 ottobre

Uno spettacolo musicale al teatro Secci (foto archivio)

Tre giorni di spettacoli nei teatri A del centro multimediale e al teatro Secci del Caos con artisti nazionali come Martufello e Dado. Festa della Rinascita al via con il concorso di poesie in dialetto e i gruppi folk. Dopo due rinvii, pare sia tutto pronto.

Teatro Cambio di location, non più nelle piazze del centro della città, ma al chiuso in linea con il nuovo Dpcm in modo di garantire la piena sicurezza agli spettatori nel pieno rispetto delle normative anti-covid. Taglio del nastro venerdì 9 alle 21 al teatro Secci con il nono concorso di poesie in dialetto ‘Alighiero Maurizi’, a seguire intrattenimento con gruppi folk. Due gli appuntamenti del sabato che si terranno entrambi al teatro A del centro multimediale. Si inizierà alle 18 con lo spettacolo teatrale di Stefano de Majo dal titolo “Girando per Terni”, mentre alle 21 e 30 a salire sul palcoscenico del teatro A sarà il comico Martufello Gran finale domenica al teatro A del centro multimediale. Dalle 17 e 30 l’appuntamento sarà con la rassegna di canzoni maggiaiole con Riccardo Ciaramellari, seguirà alle 21 e 30 lo spettacolo del comico Dado.

Rinascita Terni Per i tre giorni della kermesse in piazza Europa verrà esposto il carro allegorico dal titolo “La Rinascita” creato da tutti i mastri maggiaioli: «Dopo i due rinvii per maltempo – spiega il presidente dell’ente Cantamaggio, Maurizio Castellani – e nel rispetto delle norme anti-covid19 abbiamo deciso di fare comunque la festa de ‘La Rinascita’ e di spostare gli eventi al chiuso nei teatri A del centro multimediale e Secci. Questa kermesse rappresenta per noi una rinascita per la città e per l’economia settore particolarmente colpito dalla pandemia. Vogliamo che la festa sia un punto di ripartenza per tutti. Per assistere agli spettacoli posti limitati fino ad esaurimento. La festa come noto è stata voluta dall’ente del Cantamaggio in collaborazione con Comune di Terni, Fondazione Carit, Camera di Commercio e Regione Umbria.

I commenti sono chiusi.