martedì 21 novembre - Aggiornato alle 03:45

Teatro, a Spello e Orvieto Alessandro Benvenuti in scena con la commedia ‘Un comico fatto di sangue’

Autore, attore e regista dello spettacolo, Benvenuti sarà al teatro Subasio venerdì 17 e al Mancinelli sabato 18 marzo, dove incontrerà anche il pubblico

Alessandro Benvenuti a teatro a Spello e Orvieto il 17 e 18 marzo
Alessandro Benvenuti

di A.G.

Gradito ritorno in Umbria per Alessandro Benvenuti, attore di cinema e teatro, drammaturgo, sceneggiatore e regista. L’artista toscano sarà in scena al teatro Subasio di Spello venerdì 17 marzo (21.15) e al teatro Mancinelli di Orvieto sabato 18 (ore 21.00) con lo spettacolo ‘Un comico fatto di sangue’, che lo vede autore, attore e regista, con la collaborazione drammaturgica di Chiara Grazzini. Il  Mancinelli torna ad approfondire la stagione teatrale attraverso l’iniziativa ‘Incontri con i protagonisti’: in occasione della data orvietana, Benvenuti incontrerà il pubblico nel foyer del teatro alle 18.00, intervistato da Claudio Lattanzi.

Comicità e riflessione Con un linguaggio comico modernissimo e con chirurgica spietatezza, lo spettacolo ‘Un comico fatto di sangue’ analizza i rapporti tra i membri di una famiglia italiana, in balia dell’incertezza. Una commedia in cinque atti rapidi e incisivi, dove nessuna parola è casuale e in cui la drammaturgia sorprende per la sua semplicità. Dal 2000 al 2015, passando attraverso cinque momenti chiave o testimonianze, Benvenuti narra il progressivo degenerare dei rapporti di una famiglia composta da un marito, una moglie, due figlie e qualche animale di troppo. Più i fatti diventano preoccupanti, più il pubblico li trova divertenti. «È il comico che, essendo fatto di sangue, non rinuncia neppure di fronte a un dramma al piacere di poter piacere a chi lo ascolta?», si chiede Benvenuti. «O è il fatto di sangue in sé che, nonostante la sua tragicità, diventa a suo modo comicamente sorprendente? Allo spettatore il piacere di decidere». In scena il solo Benvenuti, con tutto il sapore genuino della toscanità più divertente e vera, capace di far ridere e, al tempo stesso, aprire gli occhi sulla realtà. Alessandro Benvenuti è sublime nel passare dalla comicità al dramma, senza distacco traumatico: autenticamente comico, nel sorriso lascia sempre uno spunto di riflessione che accompagna lo spettatore anche a sipario chiuso.

Benvenuti incontra il pubblico Noto al grande pubblico come componente e leader dello storico trio di teatro-cabaret i Giancattivi, Alessandro Benvenuti si è poi consacrato come solista, sia in teatro sia al cinema, con titoli come ‘Zitti e mosca’, ‘Belle al bar’ e ‘Ivo il tardivo’. Benvenuti oggi è uno degli artisti più versatili e interessanti dell’intero panorama dello spettacolo nazionale: vederlo tornare sui palcoscenici umbri è una grande occasione sia per chi lo ricorda dagli “eroici” anni Settanta, sia per gli spettatori più giovani. Ancora più significativo è l’incontro con l’artista fuori dal palcoscenico, organizzato dal Mancinelli di Orvieto per sabato 18 marzo (ore 18.00, ingresso libero) nel foyer del teatro. Dopo gli appuntamenti con Michela Andreozzi, Luca Barbareschi, Chiara Noschese, Glauco Mauri, Mvula Sungani, Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati, sarà Alessandro Benvenuti a raccontarsi al pubblico, ripercorrendo la propria carriera artistica e anticipando i temi aperti dallo spettacolo.

Info La biglietteria del teatro Subasio di Spello è aperta nel giorno dello spettacolo dalle 18.00. Per informazioni e prenotazioni, contattare Fontemaggiore al numero 075/5286651 o il teatro Subasio al numero 0742/381768 (solo il giorno dello spettacolo dalle 18.00). I biglietti per la replica di ‘Un comico fatto di sangue’ al teatro Mancinelli sono disponibili al botteghino (aperto dal giovedì al sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00) o online sul sito di Ticketitalia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *