Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 novembre - Aggiornato alle 09:24

Tanta ‘Energia’ con i Sentieri Selvaggi: Carlo Boccadoro e compagni in concerto a Foligno

Il più importante ensemble italiano per la musica del Novecento e contemporanea ospite degli Amici della Musica. Prima assoluta anche del brano ‘Erbario’, tra antico e moderno

Sentieri Selvaggi Ensemble

di D.N.

Il 4 dicembre suonerà al Quirinale – con diretta su Radio3 -, ma prima, domenica 20 novembre, l’ensemble Sentieri Selvaggi sarà nel cartellone degli Amici della Musica di Foligno, alle 17, all’Auditorium San Domenico. Diretto da Carlo Boccadoro, il più importante ensemble italiano per la musica del Novecento e contemporanea porterà al pubblico folignate “Energia”, concerto in cui una vera e propria corrente di energia attraversa tutte le partiture, sia nei brani allegri e scatenati come le pagine di Michael Nyman e Michael Daugherty, sia in quelle maggiormente riflessive di Glass, Del Corno e Arcà. All’insegna invece della contaminazione tra il periodo musicale elisabettiano e il ventesimo secolo il lavoro di Thomas Adès ispirato alla Tempesta di Shakespeare.

Prima assoluta di Erbario Unisce antico e moderno anche la prima assoluta commissionata dagli Amici della Musica al M°. Carlo Boccadoro. Erbario, titolo del nuovo brano per voce e ensemble, è stato composto per la parte recitata dalla drammaturga Cecilia Ligorio prendendo spunto da un manoscritto, Istoria Botanica, opera del 1675 dell’abate bolognese Giacomo Zanoni che descrive e cataloga una serie di piante in maniera assai curiosa e originale. Sarà invece la musica di Boccadoro a proporre una serie di atmosfere assai differenti tra loro in una dimensione espressiva tendenzialmente lirica e sempre trasparente. Nella formazione con Giulia Peri voce, Paola Fre flauto, Mirco Ghirardini clarinetto, Andrea Rebaudengo pianoforte, Andrea Dulbecco vibrafono e percussioni, Piercarlo Sacco violino, Aya Shimura violoncello, ogni brano del concerto sarà presentato, come è da sempre originale prassi dell’ensemble, dal direttore Boccadoro.

Sentieri Selvaggi Nato nel 1997 da Carlo Boccadoro, Filippo Del Corno e Angelo Miotto con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico, l’ensemble ha avuto importanti collaborazioni con compositori della scena internazionale, come David Lang, Louis Andriessen, James MacMillan, Philip Glass, Gavin Bryars, Michael Nyman, Julia Wolfe, Fabio Vacchi, che scrivono partiture per l’ensemble o gli affidano le prime italiane dei loro lavori. Dal 1998 è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane (Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala, Biennale di Venezia), dei maggiori eventi culturali del nostro paese (Festival della Letteratura di Mantova, Notte Bianca di Roma, Festival della Scienza di Genova, Triennale di Milano) e di importanti festival internazionali. Collabora inoltre con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz, abitando con i propri progetti spazi alternativi come gallerie d’arte, piazze, strade, centri commerciali e università. Capitolo importante nel lavoro di Sentieri selvaggi sono poi le produzioni di teatro musicale, con allestimenti quali L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello di Michael Nyman, The Sound of a Voice di Philip Glass, che coinvolgono un pubblico ancora più vasto. Presidente dell’Associazione è Mirco Ghirardini, direzione artistica e musicale Carlo Boccadoro.

I commenti sono chiusi.