mercoledì 21 agosto - Aggiornato alle 01:37

‘Stranger Things’ diventa in perugino ‘Storiacce trubble’: Apomatto colpisce ancora con un nuovo video

Ridoppiaggio parodistico in dialetto, realizzato dal videomaker di Perugia, della serie targata Netflix

Storiacce trubble, parodia di Stranger things

di Danilo Nardoni

L’adolescenza si sa è di sicuro una ‘stranger thing’. O per dirla alla Apomatto è ‘na storiaccia trubbla. Il videomaker perugino non ha fatto in tempo a sfornare ‘Gimo a magnà ala sagra’, con cui ha fatto ‘cantare’ in dialetto perugino l’artista musicale del momento Billie Eilish con una parodia del video ‘Bad guy’, che è tornato subito a farci ridere. Questa volta prende di mira la serie tv del momento ‘Stranger Things’, che sta riscuotendo molto successo tra i più giovani e non solo, con un ridoppiaggio parodistico in perugino.

Prime relazioni affettive Anche Netflix dopo i primi controlli è d’accordo e YouTube ha sbloccato il video. Quindi il consiglio è quello di andare a vederlo. In evidenza ci sono le difficoltà delle prime relazioni affettive. Michele è un adolescente innamorato, la sua prima relazione è iniziata da poco e non è ancora molto esperto. Luchino, il suo migliore amico, forte di un’esperienza amorosa, lo consiglia onde evitare di incappare in terribili rappresaglie da parte delle loro ragazze. Nel frattempo Guglielmo, detto “‘l Nano”, ancora ignaro delle pulsioni della pubertà, vorrebbe solo giocare.

GUARDA IL VIDEO

Apomatto Matteo Boschi, in arte Apomatto, ha fatto dei ridoppiaggi in dialetto e di video autoprodotti la sua cifra stilistica. Prima di questo suo ultimo lavoro ha pubblicato, penultimo quindi in ordine di tempo, ‘Gimo a magnà ala sagra’. Il video ‘Bad guy’ della cantautrice statunitense Billie Eilish si trasforma in un ideale abbraccio transgenerazionale tra una millennial e un pover’uomo esasperato dalle file alle sagre.

I commenti sono chiusi.