venerdì 21 settembre - Aggiornato alle 04:46

‘Perugia swing festival’: weekend vintage alla Città della domenica tra musica e stile

Fino a domenica 9 settembre atmosfere anni ‘40 con l’icona del lindy hop Norma Miller e la scuola di ballo Happy feet. Il programma

Norma Miller

di A.G.

Da venerdì 7 settembre Perugia sta riscoprendo le atmosfere vintage con la seconda edizione di ‘Perugia swing festival’: fino a domenica 9 settembre alla Città della domenica gli anni ‘40 rivivono con una serie di iniziative all’insegna dello swing, che culmineranno con il concerto dell’icona del lindy hop Norma Miller. La manifestazione è organizzata dalla Happy feet – Swing dance school, in collaborazione con il parco Città della domenica e il patrocinio di Regione Umbria, Comune di Perugia e Camera di commercio di Perugia.

Concerti ed esibizioni Dopo l’opening party di venerdì 7 all’hotel Meridiana, il festival proseguirà all’interno del primo parco naturalistico d’Italia con una serie di iniziative all’insegna dello swing. Accanto alla “regina dello swing” Norma Miller, ci saranno anche musicisti, dj e insegnanti di fama internazionale provenienti da Europa e Stati Uniti. Il clou degli eventi sarà l’8 settembre, nella serata di gala in programma al Giardino d’inverno del parco, quando l’icona del lindy hop Norma Miller presenterà i suoi nuovi brani composti e musicati insieme alla Billy Bros. Swing Orchestra. Ci sarà inoltre uno spettacolo di ballo swing con insegnanti del calibro di William Mauvais & Maeva Truntzer dalla Francia e Isabella Gregorio & Pontus Persson dalla Svezia, che trasformeranno la sala in un’autentica ballroom in pieno stile anni ’40. «Una ventata di sana follia – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Perugia, Teresa Severini – e un sapore vintage di piena attualità. Un’icona come Norma Miller quale testimonial sarà l’avvenimento clou, ma sono certa che, così come avviene in altre città invase dalla musica e dalla febbre dello swing, Perugia non sarà da meno. Ritengo che questo evento è un’occasione imperdibile per divertirsi in compagnia e socializzare, distogliendo lo sguardo, almeno per un po’ dallo schermo del computer o del tablet».

Eventi collaterali Sabato e domenica i visitatori del parco saranno accompagnati fra le varie attrazioni in un percorso a ritroso nel tempo sulle note delle più famose big band orchestra e di musicisti come Count Basie, Glenn Miller, Benny Goodman, Duke Ellington. Verrà allestito un mercatino vintage nella piazza principale, con espositori provenienti da tutta Italia, che presenteranno abiti, scarpe, accessori, oggetti da collezione e vinili. In programma anche lezioni di ballo swing gratuite per adulti e bambini (alle 11 e alle 15) e un ‘Photo vintage corner’ in stile anni ’20, utilizzando abiti e accessori messi a disposizione per l’occasione, con l’aiuto di parrucchieri e make-up artist esperti nello stile vintage. Gli scatti saranno pubblicati sulla pagina Facebook del festival, che darà vita a un contest con premio finale per la foto che riceverà più like. Divertimento assicurato anche per i bambini che, grazie agli animatori, scopriranno giochi ormai perduti: corsa con i sacchi, campana, gioco della ruota e tanti altri. Nell’angolo di ‘Spagnoli confiserie du chocolat’, Luisa Spagnoli, omonima e pronipote della nota imprenditrice perugina, riporterà indietro nel tempo i visitatori con il suo cioccolato, lavorato rigorosamente a mano. Nella giornata di domenica, sarà possibile fare un giro in carrozza nella giornata di domenica e, alle 19 alla Sala dei Notari, ricordare la storia dello swing con la conferenza ‘Perugia e New York ai tempi dello swing’, a cominciare dal Savoy Ballroom, celebre locale del quartiere Harlem di New York: quasi un secolo di storia rivivrà nei racconti della testimone vivente Norma Miller. La conferenza sarà impreziosita dall’intervento del musicologo e critico musicale italiano Luca Cerchiari, dedicato alla ‘Perugia nell’era dello swing’, a cura del Fai – Giovani delegazione di Perugia. Alle 21, chiusura in piazza IV novembre con il Farewell party e il dj set di Big daddy.

I commenti sono chiusi.