domenica 21 luglio - Aggiornato alle 21:21

Perugia, tutto pronto per il live di Murubutu al Rework: tra rap e letteratura

L’artista, apprezzato per i suoi testi fuori dal comune, questa sera si esibirà nel locale perugino con il tour del nuovo album ‘Tenebra è la notte’

Murubutu

di Alessandro Cascianelli

C’è molta attesa per il concerto di Murubutu, in programma venerdì 5 aprile al Rework di Perugia. L’artista è da sempre un punto di riferimento per gli amanti dell’hip hop, sia per i suoi testi che per le sue performance dal vivo. Alessio Mariani – questo il suo nome vero – è un personaggio singolare, perché oltre alla carriera musicale, è anche insegnante di storia e filosofia in un liceo di Reggio Emilia. Il rap che porta avanti da anni è didattico, integra perfettamente i contenuti scolastici a quelli musicali, basandosi su uno storytelling in cui le sonorità classiche fanno da tappeto. Sul palco, con lui, ci saranno anche U.G.O e Dj T-Robb, che lo aiuteranno nella conduzione di un live di altissima qualità.

Murubutu Alessio Mariani si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni ’90, ma, parallelamente, insegna filosofia e storia presso il liceo “Matilde di Canossa” di Reggio Emilia. L’amore per la musica lo spinge a riflettere sull’interazione fra i contenuti scolastici e quelli del rap, il suo intento è fare della sua arte un mezzo espressivo per trasmettere concetti culturali senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Nel 2006, pubblica l’album “Dove vola l’avvoltoio”, con il collettivo La Kattiveria, ma nel 2009 intraprende il suo progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche si mescolano con testi fortemente cantautorali. Negli anni, oltre a vincere numerosi premi, si impegna anche in diverse attività di divulgazione della propria visione musicale, partecipando ai principali festival italiani, tra i quali anche quello della poesia di Castelfranco, in cui sostiene un confronto pubblico con Francesco Guccini sul rapporto fra rap e cantautorato. Ad oggi la sua discografia si compone di cinque lavori, l’ultimo “Tenebra è la notte e altri racconti di buio e crepuscoli” è uscito nel 2019 e, all’interno, contiene collaborazioni con artisti come Caparezza, Willie Peyote e Claver Gold.

I commenti sono chiusi.