lunedì 22 aprile - Aggiornato alle 14:13

Musical sulle note di Pino Daniele: al Teatro Lyrick va in scena ‘Musicanti’

Sul palco di Assisi uno spettacolo con grandi interpreti, coreografie, una storia nuova e l’immenso patrimonio del cantautore partenopeo

Musicanti

di D.N.

Nuovo appuntamento con la stagione del Teatro Lyrick di Assisi che il 12 aprile alle ore 21.15 ospiterà ‘Musicanti – Il Musical con le canzoni di Pino Daniele’. Pino Daniele ha saputo restituire le molteplici identità di una città difficile, densa di culture e ricca di contraddizioni. In Musicanti le vicende dei personaggi s’intrecciano con le canzoni che hanno emozionato migliaia di persone. Un rispettoso omaggio e la celebrazione di un artista immenso, affinché la sua musica e la sua straordinaria forza poetica continuino ad essere conosciute e apprezzate. Per far crollare lo stereotipo napoletano, onorare l’unicità di un maestro innovatore della tradizione italiana e lasciare spazio alla vita. Info e prenotazioni: www.teatrolyrick.com – 075 804 4359 (dal lunedì al sabato dalle ore 16.00 alle 19.30).

Spettacolo ‘Musicanti’ porta sul palcoscenico uno spettacolo con grandi interpreti, coreografie, una storia nuova e l’immenso patrimonio di Pino Daniele in una tessitura che nell’opera teatrale mette in relazione la musica tra dialoghi in italiano e tradizione partenopea. Una storia originale scritta da Alessandra Della Guardia e Urbano Lione. Ad arricchire lo show, la Band Resident si esibirà live sul palco, accompagnando la storia e proponendo gli arrangiamenti originali, secondo la rigorosa direzione artistica di Fabio Massimo Colasanti, stretto collaboratore di Daniele per più di vent’anni, musicista in numerose produzioni di prestigio italiane e internazionali ed editore musicale.

Le canzoni L’arte di Pino Daniele ha trasmesso emozioni e raccontato il contesto sociale come nessuno, la sua musica e la sua poetica si inseriscono perfettamente in questa storia densa di passione, intimità e denuncia sociale. “Musicanti” proporrà l’opera di Pino Daniele portando sul palco le sue più belle melodie. Il canzoniere attingerà a piene mani dai suoi dischi più celebri, brani che hanno, sin da subito, varcato i confini della città di Napoli, entrando di diritto nel patrimonio culturale dell’intero Paese. Le canzoni, vera e propria colonna portante della storia, saranno cantate dai personaggi e si avvarranno dell’accompagnamento live della band sul palco, seguendo gli arrangiamenti originali.

Storia e ambientazione Il giovane Antonio torna nella sua Napoli per un lascito testamentario. Dopo aver appreso che il misterioso benefattore è suo padre è scioccato. Di lui non ha mai saputo niente se non che avesse abbandonato sua madre. Sconvolto, vuole liberarsi quanto prima dell’immobile ma presto scopre che si tratta di uno storico locale, il “Ue Man”, dentro al quale vivono di musica diverse persone. Il ragazzo, costretto a restare per gestire la situazione, se non avesse bisogno di soldi fuggirebbe e grazie a Dummì, un artista di strada mulatto, accetterà di indagare e di aprirsi alla vita. Conoscerà Anna, la cameriera e cantante del locale e il suo amico Teresina, rincontrerà Rita, si difenderà dai tranelli di un delinquente, ‘O Scic. Resterà ammaliato dai racconti di Donna Concetta e Tatà e aprirà il suo cuore incontrando il nonno di Anna. La presenza di Antonio in questo luogo tanto odiato, troverà un perché, ma che ne sarà di un locale che ha fatto la storia? Antonio, permetterà che si compia l’ennesimo scempio in città, tanto nisciuno se ne importa? In MUSICANTI la storia svela le molteplici identità di una città difficile, densa di culture e ricca di contraddizioni in cui potersi specchiare attraverso i temi dell’amore, del coraggio, dell’amicizia, dell’integrazione, la lotta per i propri ideali e la libertà di poter essere se stessi. Musicanti è ambientato interamente a Napoli e percorre la città nella sua immensa bellezza, dalla stazione in cui arriva il nostro protagonista alle strade del centro fino al Ue Man, il locale sul porto a Mergellina. Napoli è la patria di Pino Daniele e non poteva che essere la città per il nostro spettacolo.

I commenti sono chiusi.