giovedì 19 luglio - Aggiornato alle 20:42

Morgan tra i protagonisti di ‘In… canto d’estate’: a San Venanzo musica, specialità tipiche e solidarietà

Il cantautore milanese si esibirà per Il festival della musica d’autore durante la serata dedicata anche all’Associazione Avanti Tutta onlus: tutti i protagonisti

Morgan

di D.N.

Morgan in concerto a San Venanzo. Dopo Gianluca Grignani, Cristiano De Andrè e Paola Turci a salire sul palco di ‘In… canto d’estate’, il festival della musica d’autore di San Venanzo, è il cantautore e polistrumentista milanese che si esibirà sabato 14 luglio. Il Festival, giunto alla sua 11esima edizione, è in programma dal 12 al 15 luglio presso il suggestivo parco comunale Villa Faina di San Venanzo ed è organizzato dalla locale Pro Loco (sotto la direzione artistica di Filippo Pambianco), con il patrocinio del Comune. Ogni sera sono in programma concerti con artisti italiani di spessore. Il tutto è “condito” dalle specialità tipiche della zona con la cena in piazza. L’ingresso ai concerti, che cominciano alle ore 21, è sempre libero. Previsti gruppi spalla locali ad aprire e dj set dopo l’esibizione principale.

Presentazione «Oggi più che mai i Comuni fanno fatica a supportare gli eventi culturali e San Venanzo è un esempio positivo in Umbria. E’ una realtà dove c’è una stretta e proficua collaborazione tra l’amministrazione e le associazioni, in primis la Pro Loco»: così il consigliere regionale Carla Casciari intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell’11esima edizione del festival. Erano presenti anche Marsilio Marinelli, sindaco di San Venanzo, Elisa Pambianco, presidente Pro Loco San Venanzo, e Filippo Pambianco, direttore artistico Pro Loco San Venanzo. «Mi preme sottolineare – ha concluso Casciari – che i consiglieri della Pro Loco sono tutti ragazzi giovani e questo mi fa piacere, denota l’attaccamento al proprio territorio e la voglia di valorizzarlo». «Questo Festival è molto importante – ha rimarcato anche il sindaco Marinelli – perché si inserisce nel calendario degli eventi culturali che vengono organizzati nei mesi estivi nel nostro territorio, che vive prettamente di turismo. Faccio i miei complimenti ai ragazzi che si impegnano molto per progettare queste iniziative perché sono il frutto di lavoro di alcuni mesi, non di settimane».

Artisti Filippo Pambianco, direttore artistico della Pro Loco San Venanzo e del Festival ha annunciato i nomi dei protagonisti dell’11esima edizione e sottolineato che per quasi tutti gli artisti che si esibiranno sarà l’unica data in Umbria. A salire sul palco del parco comunale Villa Faina di San Venanzo saranno i Daiana Lou (giovedì 12), Stef Burns, Claudio Golinelli e Juan Van Emmerloot (venerdì 13), Morgan (sabato 14), Toni Cicco e la sua Formula 3 (domenica 15). Come sempre tutti gli spettacoli saranno anticipati da gruppi spalla locali e da dj set, che saliranno sul palco dopo l’esibizione principale. «Dalle ore 19 in poi – ha detto Pambianco – la musica sarà protagonista a San Venanzo. Ci tengo a sottolineare che sono contento di iniziare questa collaborazione con l’associazione Avanti Tutta perché ho conosciuto Leonardo Cenci e trovo che quello che sta facendo per l’ospedale con la sua onlus sia molto importante».

Morgan Per il nuovo tour estivo Morgan ha scelto una formazione di tutto rispetto, composta da musicisti e professionisti di gran livello, Daniele Dupuis in arte Megahertz (che ha già accompagnato artisti del calibro di Max Gazzè, Bluvertigo, Max Pezzali e Cristiano De Andrè) compagno di tante avventure che si cimenterà al basso, vocoder, theremin, tastiere e voce, Agostino Nascimbeni alla batteria, Dario Ciffo alle chitarre (entrambi componenti del duo pop-rock “I Lombroso”) e Marco Santoro a tromba e fagotto (coinvolto come musicista nelle registrazioni in studio dell’ultimo disco di Daniele Silvestri con il quale collabora anche come musicista nei concerti, e che ha partecipato a diverse tournèe con le orchestre più importanti d’Europa). La band supporterà il maestro Morgan, impegnato con una postazione polistrumentale, attraverso i suoi brani più popolari, quelli dei “Bluvertigo” (gruppo fondato insieme ad Andrea Fumagalli), in alcuni omaggi ai mostri sacri della musica internazionale che lo hanno accompagnato durante la sua crescita artistica, tra cui David Bowie, Depeche Mode, Duran Duran e Kraftwerked. Spazio anche ai cantautori italiani di grande livello come Umberto Bindi, Luigi Tenco, Domenico Modugno e Fabrizio De Andrè.

Tra cibo e solidarietà Il presidente della Pro Loco Pambianco ha parlato dell’aspetto culinario legato alla manifestazione: «Ci sarà un’ottima cucina a fare da cornice ai concerti a base di tartufo, sella e cacciagione. Quest’anno organizziamo anche due iniziative con due associazioni. La prima è prevista per la sera di venerdì con la Vulcano Off Road con un raduno in notturna. La seconda il sabato con Avanti Tutta. Dedicheremo alla onlus parte del ricavato della vendita del nostro piatto di punta della serata». La Pro Loco di San Venanzo propone così le sue migliori specialità culinarie: una manifestazione a “chilometro zero” è la caratteristica che i giovani del consiglio hanno sempre ricercato. Pasta fatta a mano, tartufo del Monte Peglia e Sella di San Venanzo, sono queste le regine della tavola sanvenanzese. Non mancheranno la cacciagione (cinghiale, lepre e capriolo), la torta al testo e le degustazioni di prodotti tipici. Novità di questa edizione è l’hamburger di bovino nostrano e patatine fritte, in menù tutte le sere. Tutto accompagnato dai migliori vini delle cantine del territorio.

I commenti sono chiusi.