Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 27 gennaio - Aggiornato alle 16:11

Pienone in piazza a Terni per il Capodanno, con Le Vibrazioni si sente anche Bella Ciao

Mezzanotte sotto i fuochi d’artificio nonostante l’ordinanza del sindaco, migliaia di persone al concerto gratuito

Non è il concertone Rai con tanti artisti a esibirsi dal vivo, la conduzione di Amadeus, il super palco, i ballerini e l’atmosfera televisiva che si è respirata a Perugia, ma anche a Terni nella notte di San Silvestro migliaia di persone hanno preso parte all’evento di piazza Europa per quello che si è rivelato essere un Capodanno della città, nella possibilità finalmente di viverlo e condividerlo, diversamente da quanto avvenuto lo scorso anno quando per restrizioni Covid lo show era stato allestito all’interno del perimetro aziendale dell’acciaieria e riservato a pochi, costretti a stare seduti indossando una mascherina nera e immersi in una temperatura decisamente inferiore a quella che ha accolto il 2023 favorendo la partecipazione anche dei più freddolosi. Col sound de Le Vibrazioni e l’ingresso libero insomma, il Capodanno 2023 a Terni è stato un successo e a mezzanotte, come di consueto, non sono mancati i fuochi d’artificio nonostante l’ordinanza del sindaco Leonardo Latini ne vietava l’esplosione. Curioso che nel corso della serata, davanti a una giunta di centrodestra che di sicuro non apprezza certi canti, il bassista della band, nel presentare i vari artisti sul palco abbia intonato Bella Ciao, alzando anche il pugno non appena possibile.

I commenti sono chiusi.