sabato 21 aprile - Aggiornato alle 21:16

Melancholia, da Foligno a Dublino per la produzione del loro disco: primo singolo e video in uscita

Il videoclip dell’inedito ‘Black Hole’ della band folignate anticipa l’Ep che sarà in distribuzione su tutte le piattaforme musicali del mondo

Melancholia

di D.N.

Benedetta Alessi, Fabio Azzarella e Filippo Petruccioli. Sono giovani, faccia pulita da bravi ragazzi, nati e cresciuti nella provincia di Perugia, esattamente a Foligno. E proprio qui hanno fondato i Melancholia. Coltivare la passione per la musica li ha catapultati fino in Irlanda per la produzione del primo lavoro discografico. Si è accorto di loro il maestro Maurizio Mastrini che oltre a portare avanti la sua attività di concertista offre costantemente aiuto ai giovani musicisti, come in questo caso alla band emergente folignate.

Singolo e video Il brano singolo ‘Black Hole’ anticipa l’uscita di un EP previsto entro il 2018 e sarà in distribuzione su tutte le piattaforme musicali del mondo sia in streaming che in download su etichetta M&PC International music/Believe digital. «Il videoclip – spiegano i ragazzi – è stato ambientato in parte a Dublino e in parte tra le meraviglie dell’Umbria, tra cui il Monte Subasio. È stata un’esperienza difficile tra il freddo e il gelo, ma allo stesso tempo meravigliosa. Speriamo che il video piaccia al pubblico anche perché il brano è stato scritto e composto tutto da noi».

Black Hole – Il videoclip

Il gruppo A parlare è la cantate, Benedetta che svela come si è venuto a formare il gruppo e cosa, con gli altri due, li accomuna e li distingue. «Fabio ed io abbiamo cominciato registrando delle cover solo con piano e voce, poi si è aggiunto Filippo intimorito dalle passate esperienze musicali non andate a buon fine. Ciò che ci accomuna è proprio la delusione raccolta nel mondo della musica, anche se proprio la passione ci tiene uniti e ci completa, portandoci a credere ancora nel futuro. Siamo tre persone davvero diverse, anche negli hobby: io sono una ragazza che ama il calcio e l’Accademia delle Belle Arti, Filippo lavora e Fabio studia Economia e Cultura dell’Alimentazione. Tre mentalità differenti nella vita e nella cultura musicale; amiamo tre generi diversi, io sono per il rap e l’elettronica, Fabio per il rock internazionale e Filippo per il cantautorato italiano. Musica e amicizia ci terranno sempre uniti, a prescindere da come andrà questo percorso musicale». Benedetta parla anche del suo ruolo di “leader” della band: «Non è assolutamente facile perché non sai mai come comportarti con due ragazzi così sensibili come Fabio e Filippo. Spesso contestano la mia durezza con la quale cerco sempre di spronarli. Cerco di accontentarli in tutto, proponendo idee nuove che loro condividono, ma che per timidezza spesso non riescono a esprimere. Cerco sempre di trovare spazio per la musica tra i miei diversi impegni per portare avanti il nostro sogno».

Gli inizi «I primi video caricati su Facebook – ricordano – ci hanno aiutato molto perché la rete è un’ottima piattaforma di visibilità. Poi abbiamo cominciato a far conoscere il nostro nome suonando in giro nei piccoli locali; la prima esibizione in pubblico è stato il contest musicale organizzato al Gherlinda di Corciano, in occasione del quale abbiamo conosciuto il maestro Maurizio Mastrini e che ci ha visti vincitori nella categoria rap. È stata una bella soddisfazione che ci ha permesso di volare fino a Dublino per registrare e girare il nostro primo videoclip dell’inedito ‘Black Hole’».

Il futuro «Abbiamo imparato a non aspettarci nulla perché non vogliamo crearci delle aspettative che potrebbero deluderci. Abbiamo un buon progetto solido che stiamo portando avanti e speriamo possa concretizzarsi, grazie al maestro Mastrini. Il ringraziamento più grande va sempre ai nostri genitori che ci supportano moralmente e finanziariamente. Entro questo 2018 speriamo che possa uscire il nostro primo EP di sette brani e con nuovi video».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *