mercoledì 19 giugno - Aggiornato alle 21:47

Majuri, il nuovo singolo è ‘Festivalbar’: una celebrazione degli anni ’80, dal ritmo travolgente

L’atteso e ascoltatissimo ritorno della cantante umbra è uscito su tutti i digital store ed è già in rotazione su molte radio nazionali. Il pezzo è prodotto dai Luci Da Labbra

Festivalbar di Majuri

di Alessandro Cascianelli

I ritorni più belli sono quelli che si fanno attendere, stimolando la curiosità e facendo fantasticare. È il caso di Majuri, cantante di Foligno, che ha pubblicato recentemente il singolo ‘Festivalbar’, con cui in poco tempo è andata sotto ai riflettori. Il pezzo, prodotto dai Luci Da Labbra, altra nuova interessante realtà umbra di cui parleremo a breve, ha tutte le carte in regola per essere uno dei tormentoni dell’estate: un sound accattivante, un testo piacevole ed un ritornello che entra in testa e non esce più.

Link per ascoltarlo su YouTube

Apprezzamenti Tanti gli apprezzamenti per il nuovo lavoro dell’artista umbra, tra i sostenitori c’è anche Albertino.
Il famoso dj e conduttore radiofonico ha infatti passato il disco più di una volta su M2o Radio – di cui da aprile è diventato il direttore – contribuendo a farlo conoscere al grande pubblico. ‘Festivalbar’, oltre ad essere una meravigliosa celebrazione degli anni ’80, è anche il primo estratto di un progetto a cui Majuri sta lavorando da molto tempo e di cui nei prossimi mesi, probabilmente, si saprà qualcosa in più.

Link per ascoltarlo su Spotify

Majuri Cresciuta ascoltando Elvis Presley, Paola Majuri si è innamorata della musica grazie a suo padre, che le ha fatto conoscere moltissimi artisti. A 16 anni, dopo aver ricevuto in regalo la sua prima chitarra, inizia a scrivere canzoni in inglese e, poco dopo, partono le sue prime esperienze con le band rock. Negli anni successivi, il suo percorso artistico si incontra anche con la musica house: il legame indissolubile con il Red Zone, che frequenta assiduamente, la porta ad entrare in contatto con molti dj e a sperimentare nuove sonorità. Da due anni si dedica alla scrittura di brani in italiano, collaborando con diversi artisti della scena locale e nazionale.

I commenti sono chiusi.