martedì 19 novembre - Aggiornato alle 02:17

‘Luce’, la mostra fotografica arriva a Calvi dell’Umbria

Dal 1 giugno gli scatti di Marco Giugliarelli esposti al museo del monastero delle Orsoline. Inaugurazione il 31 maggio

Calvi dell'Umbria

di A.G.

Dopo le tappe a Orvieto, Città della Pieve, Montefalco e Perugia, la mostra ‘Scoprendo l’Umbria: Luce’ arriva a Calvi dell’Umbria. Le dieci immagini di grande formato, realizzate dal fotografo Marco Giugliarelli, saranno esposte negli ambienti del monastero delle Orsoline e della chiesa di Santa Brigida. La mostra, realizzata dalla Regione Umbria è prodotta da Sistema museo, in collaborazione con il Comune di Calvi dell’Umbria, sarà visitabile da sabato 1 giugno a domenica 25 agosto.

L’inaugurazione è prevista per venerdì 31 maggio alle ore 17. Saranno presenti Marco Giugliarelli e Cristiana Mapelli, realizzatori del progetto fotografico ed editoriale. Al termine della visita in mostra si svolgerà l’esibizione del Coro Ipswich Choral Society, a cura dell’associazione Amici della musica di Calvi dell’Umbria.

Museo ed eventi collaterali Il museo è un contenitore culturale che ogni anno, dal 2012, si arricchisce di nuovi capolavori da scoprire, grazie ai generosi interventi della famiglia Chiomenti – Vassalli, a cui è intitolata la Pinacoteca. Sono presenti opere di artisti del calibro di Guido Reni, Peter Brueghel il Giovane, Francesco Furini, Gaspar Van Wittel e Pietro da Cortona. Il percorso tematico sulla luce vuole anche ripercorrere e affrontare la tematica dell’illuminazione, della sua percezione e di come, attraverso i secoli, sia sempre esistita tra artisti e studiosi la necessità di studiarla, catturarla e reinterpretarla. Per tutta la durata della mostra saranno attivati percorsi dedicati con visite tematiche e laboratori per bambini. Visite guidate con l’ausilio di torce elettriche, immersi nella penombra delle sale del museo, e attività legate alla luce e al suo rapporto con l’arte. ‘Disegni di luce’ è il percorso pensato per i più piccoli, che indaga l’evoluzione dell’uso della luce dalle opere medievali fino alle opere rinascimentali. Fotogrammi e immagini in movimento per scoprire insieme il percorso della luce, cosa fa quando cerchiamo di catturarla, come i suoi riflessi influenzano un ambiente poco illuminato e come la luce stessa rimane impressa e statica. Con l’aiuto di una fotocamera e sfruttando una particolare tecnica con tempi lunghi di esposizione, i piccoli partecipanti potranno realizzare un disegno di luce. 

Informazioni e biglietti Orari di apertura: sabato 16 -19; domenica e festivi 11-13/16-19. Tariffe: intero 5 euro; ridotto 3 euro per ragazzi 7-14 anni, over 65, gruppi di 15 persone e scolaresche; gratuito  per bambini fino 6 anni e disabili. Informazioni e prenotazioni: [email protected] – tel. 393 9236424, www.sistemamuseo.it.

I commenti sono chiusi.