lunedì 10 dicembre - Aggiornato alle 23:08

Love film festival, svelati i primi nomi: Carlo Verdone e Paolo Genovese

Dal 1 al 6 maggio a Perugia i film della sezione cinematografica, ad Arezzo cortometraggi e cinema straniero. Anteprima il 30 aprile

Carlo Verdone

di A.G.

Un ospite d’onore e un gradito ritorno: sono i nomi di Carlo Verdone e Paolo Genovese gli unici dettagli finora svelati dell’edizione 2018 del Love film festival, che si terrà tra Perugia e Arezzo dal 1 al 6 maggio, con un’anteprima il 30 aprile.

Non solo Perugia Presentata a Perugia il 12 marzo dal direttore artistico Daniele Corvi, in presenza dell’assessore comunale Michele Fioroni e di Fabrizio Rasimelli, presidente di Avis Perugia, la prossima edizione del Love film festival ruoterà intorno all’arrivo dell’ospite d’onore Carlo Verdone e al ritorno di Paolo Genovese. Non sono ancora stati rivelati gli altri nomi della rassegna. «Dopo il successo dell’edizione precedente, davvero oltre le aspettative – ha spiegato Corvi – quest’anno puntiamo a un target diverso, più ampio, un target nazionale, seppur nel segno della continuità». Seguendo questa prospettiva, il festival si svolgerà non solo a Perugia, dove saranno presentati tutti gli otto film della selezione cinematografica, ma anche ad Arezzo, che ospiterà la finale dei cortometraggi e del miglior film straniero. Anteprima con una serata di gala riservata a Villa Buitoni il 30 aprile. «A Perugia tutti gli appuntamenti si terranno alla sala dei Notari – ha proseguito Corvi – con una fascia serale dedicata ai grandi eventi e una pomeridiana per gli appuntamenti di taglio culturale».

Un evento per il territorio Partner d’eccezione dell’edizione 2018 di Love film festival sarà Avis che, come ha spiegato il presidente del comitato perugino Rasimelli, condivide con il festival la voglia di fare qualcosa per la città e «di essere presente laddove le persone non solo lavorano e si riuniscono, ma anche dove si divertono e stanno bene». Per l’assessore Fioroni il festival rappresenta la dimostrazione che in città c’è capacità e talento nel costruire eventi di caratura nazionale. «C’è un terreno fertile per tutto ciò che è creativo, che come amministrazione intendiamo sostenere fattivamente, a cominciare per esempio dal nuovo centro per le arti grafiche che troverà spazio a Fontivegge. Love film festival – ha dichiarato Fioroni – è un progetto ambizioso e Perugia è una città ambiziosa, capace di guardare oltre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.