giovedì 22 agosto - Aggiornato alle 16:33

Giovanni Guidi al Jazzahead di Brema: unico italiano selezionato con il suo quintetto. Nuovo disco e tour

Il pianista di Foligno si esibirà nella giornata dedicata al jazz europeo. Dalla città tedesca parte il tour di presentazione di ‘Avec Le Temps’ (ECM) dedicato a Leo Ferrè

Giovanni Guidi

di Danilo Nardoni

Un nuovo disco in arrivo e un altro importante riconoscimento per Giovanni Guidi, sempre più ai vertici della scena musicale internazionale e all’attenzione degli addetti ai lavori. Non smette di far parlare di sé il pianista di Foligno che sarà ospite ad un prestigioso appuntamento dedicato al jazz europeo e non solo. Il 26 aprile si esibirà al Jazzahead, manifestazione che si tiene nella città tedesca di Brema, arrivata alla sua 14/a edizione, dove si incontrano operatori e musicisti di tutto il mondo. Una commissione artistica formata da una trentina di giurati esperti ha scelto musicisti e gruppi da far esibire, in tutto 40, e Guidi con il suo quintetto sarà l’unico italiano presente. Da qui prenderà anche il via il tour di presentazione del suo nuovo progetto discografico.

Unico italiano Guidi con il quintetto, con il quale pubblicherà il quarto disco a suo nome per la prestigiosa etichetta ECM dal titolo ‘Avec Le Temps’ a metà febbraio, è stato quindi selezionato, unico italiano tra tutti i gruppi presenti, per esibirsi nell’ambito della giornata dedicata al jazz europeo. Insieme a lui ci saranno Francesco Bearzatti (sax tenore, clarinetto), Roberto Cecchetto (chitarra), Thomas Morgan (basso) e Joao Lobo (batteria). Quattro saranno le giornate di musica a Brema: la prima del 25 aprile dedicata al jazz norvegese, la seconda al jazz europeo, la terza al jazz tedesco e l’ultima, quella del 28 aprile, al jazz proveniente da paesi extra europei. Quattro anche le giurie internazionali che hanno effettuato le selezioni su un totale di 764 partecipanti. Sono 40 i progetti scelti che saranno presentati al pubblico specializzato dell’industria discografica e agli amanti della musica che arriveranno a Brema ad aprile.

Nuovo disco «Sono orgoglioso di essere l’unico italiano ad esibirmi, scelto tra oltre 700 partecipanti, e a Brema sarà presentato il nuovo lavoro e da qui partirà poi il tour» commenta Guidi. Nel novembre 2017 il pianista folignate, direttore artistico anche del festival Young Jazz che organizza nella sua città di Foligno, si è recato in studio per registrare il nuovo album per la prestigiosa etichetta bavarese ECM: insieme a lui Bearzatti, uno dei sassofonisti di punta del giovane jazz italiano, il guru della chitarra Cecchetto, la nuova star mondiale del contrabbasso Morgan e il fedele compagno di tante avventure, il batterista portoghese Lobo. Il nuovo progetto si chiama ‘Avec Le Temps’, come l’omonimo disco che uscirà fra un mese, e si muove lungo coordinate artistiche che suscitano un impatto immediato, con particolare enfasi sul personalissimo aspetto melodico e lirico, ma che non disdegna ampie digressioni in territori più imprevedibili e meno esplorati. Il disco è dedicato al cantautore francese Leo Ferrè, vissuto a lungo in Toscana. Suo è il brano ‘Avec Le Temps’, che è uno dei più toccanti ed anche più famosi del repertorio del grande artista.

I commenti sono chiusi.