mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 22:01

‘Giovani concertisti’, il festival internazionale di Castel Rigone si conclude con il pianista Jan-Aurel Dawidiuk

Il diciottenne musicista tedesco sarà affiancato dall’Orchestra da Camera del Trasimeno diretta da Silvio Bruni

Il giovane pianista tedesco Jan-Aurel Dawidiuk

di D.N.

Chiusura in grande stile per la XXII edizione del Festival Internazionale Giovani Concertisti di Castel Rigone: domenica 25 agosto alle 21 in Piazzetta Sant’Agostino sarà di scena l’Orchestra da Camera del Trasimeno diretta da Silvio Bruni che, come da tradizione ormai consolidata del festival, si esibirà insieme a un giovanissimo talento. Quest’anno la scelta è ricaduta su un talento davvero eccezionale: il diciottenne pianista tedesco Jan-Aurel Dawidiuk, già a 16 anni Primo Premio al Concorso Schumann di Zwickau e a giugno 2019 Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale TONALi di Amburgo. Sul palco di Castel Rigone eseguirà un capolavoro tra i più conosciuti e amati, il Concerto per pianoforte in mi bemolle maggiore K. 449 di W. A. Amadeus Mozart.

Dawidiuk Entrato all’età di sei anni nel mondo della musica grazie al pianoforte e al violino, Jan-Aurel Dawidiuk per sette anni è stato un membro attivo del “Knabenchor Hannover”, il celebre coro maschile dell’omonima città. Nel 2014 è stato ammesso all’Università di Musica, Teatro e Media di Hannover, dove ha preso parte alla classe di pianoforte per studenti dotati del Professor Konrad Maria Engel (Junior Music Studies). Dal 2015 ha continuato a studiare nella classe di pianoforte di Roland Krüger costellando la sua giovane carriera di prestigiosi riconoscimenti e premi (per organo e pianoforte) ed esibizioni internazionali. Attualmente si sta perfezionando in pianoforte con Gabriele Leporatti e in organo con Dr. Martin Sander di Detmold. Per la prossima stagione musicale, ha in programma concerti nel municipio di Leeds, a St. Jakobi a Lubecca e nella Konzerthaus Dortmund. Jan-Aurel Dawidiuk è anche borsista della Jürgen Ponto-Stiftung, Deutsche Stiftung Musikleben e Mozart Gesellschaft Dortmund.

Orchestra del Trasimeno L’Orchestra da Camera del Trasimeno è composta da professionisti, in prevalenza già allievi dei corsi più avanzati e diplomati della Scuola di Musica del Trasimeno. Si è costituita nel 2000 e ha al suo attivo oltre 30 anni di attività con molte importanti esibizioni in Italia e all’estero, riscuotendo lusinghieri giudizi e notevoli apprezzamenti di critica e pubblico. Il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo. Rilevante e di grande prestigio il lavoro svolto da Silvio Bruni, direttore dell’Orchestra e della Scuola di musica, e dai docenti della Scuola che hanno portato gli allievi a risultati molto importanti e a riconoscimenti internazionali.

I commenti sono chiusi.