mercoledì 22 novembre - Aggiornato alle 02:59

Festival Villa Solomei, da Bollani al Messico per la 19esima edizione della rassegna in casa Cucinelli

A Solomeo i musicisti del Paese ospite coloreranno la prima giornata della manifestazione che prevede anche un’anteprima e una festa della musica

festival villa solomei presentato da federica cucinelli
Federica Cucinelli presenta il festival

di Danilo Nardoni

Anche quest’anno si è portata avanti l’idea vincente, e risultata molto gradita al pubblico, di dedicare una delle tre giornate ad un paese straniero dalle forti connotazioni musicali. Il Paese ospite dell’edizione 2017, la 19esima, del Festival Villa Solomei sarà allora il Messico che “colorerà” con i suoi inconfondibili ritmi la prima giornata del festival, venerdì 30 giugno. Si proseguirà poi con i concerti al castello l’1 e il 2 luglio. Tra i più attesi c’è quello che vedrà protagonista Stefano Bollani per la sera di sabato 1 luglio.

Sinergia Mercoledì 17 maggio nella sala dell’Accademia Neoumanistica di Solomeo, la presidente del Coro Canticum Novum Federica Cucinelli e il direttore artistico del Festival Villa Solomei Fabio Ciofini hanno presentato la 19esima edizione. «Cerchiamo di fare sempre un festival ricercato portando artisti di fama internazionale» ha detto Federica Cucinelli che poi ha voluto sottolineare la sinergia avviata tra la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli e la Fondazione Perugia Musica Classica, annunciata proprio circa un anno fa: «Siamo molto orgogliosi di questa fusione che abbiamo chiamato “Insieme per la musica”».

Anteprima e festa della musica In programma per il 4 giugno un concerto d’anteprima. Per l’occasione è stato scelto dagli organizzatori di produrre, sotto l’egida della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, un’operina del compositore Johann Adolf Hasse: ‘Larinda e Vanesio’ sarà presentata alle ore 18 presso il Teatro Cucinelli. Il 21 giugno si terrà invece la Festa della Musica: alle 17 nella Chiesa di San Bartolomeo all’organo si esibirà Przemyslaw Kapitula, mentre alle 18 al Teatro Cucinelli l’appuntamento dal titolo ‘Robert Schumann e Johannes Brahms: alleanza segreta di spiriti affini’ con Laura Magnani al pianoforte. Al termine del concerto ci sarà l’assegnazione delle borse di studio della Fondazione Cucinelli ai migliori laureati dei Conservatori di musica umbri.

Cinque concerti al giorno Invariata, per il Festival vero e proprio in programma dal 30 giugno al 2 luglio, la formula dei 5 concerti al giorno per le prime due giornate a partire dalle ore 17 in chiesa per concludere in piazza della pace alle ore 22.45. La domenica, invece, si inizia con il concerto di accompagnamento alla messa delle 11 e si termina con il concerto delle 21.15 in anfiteatro. Le presentazioni musicologiche dei concerti, come sempre ad ingresso gratuito, saranno a cura di Silvia Paparelli. A corollario dei concerti sono previste tre sale dedicate rispettivamente a La Bottega Discantica di Milano – Edizioni discografiche e musicali, Borgato – Pianoforti da concerto costruiti a mano, l’attività del coro e della Fondazione.

Programma Per l’edizione di quest’anno, ha sottolineato Ciofini durante la presentazione, oltre all’ospite d’eccezione Bollani con il suo Piano solo la sera di sabato 1 luglio alle 21.15 in Anfiteatro si è riservata un’attenzione particolare ai giovani come ad esempio Ludovica Rana (violoncello) e Alessandro Taverna (pianoforte) per il concerto aperitivo delle 18 del 2 luglio. Da segnalare anche la giornata del 30 giugno dedicata al Messico, con protagonisti artisti come José Suárez Molina, la
Compañia de Musica y danza folclórica de Mexico “Hueyitlatoan”, Sergio Meneses, Baltazar Zuniga, Lincoln Almada e Mariachi 2000.

Una replica a “Festival Villa Solomei, da Bollani al Messico per la 19esima edizione della rassegna in casa Cucinelli”

  1. Serenella Guidi ha detto:

    questa sera lo spettacolo e’ sospeso oppure si prevede di farlo al coperto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *