venerdì 20 ottobre - Aggiornato alle 03:26

‘European social sound’, aperte le iscrizioni al concorso musicale: spazio per 50 candidature e fino al 20 ottobre

Seconda edizione del format Regione Umbria-Fse: premio in denaro per l’attività della band emergente vincitrice ed esibizione al Mei Festival 2018

il cantante de Il pinguino imperatore
Il pinguino imperatore, band vincitrice della prima edizione

di D.N.

Sono aperte le iscrizioni al concorso musicale abbinato ad ‘European Social Sound 2’, iniziativa informativa sul Fondo Sociale Europeo organizzata dalla Regione Umbria. Si tratta della seconda edizione del pluripremiato format, volto a diffondere le informazioni riguardanti i progetti già finanziati tramite il Fondo, e quelli in programma, in materia di lavoro, formazione e sostegno sociale, in abbinamento ad un concorso dedicato alle migliori band emergenti. Questo perché – affermano in una nota gli organizzatori – la musica è un linguaggio trasversale, capace di raggiungere pubblici eterogenei al di fuori dei circuiti istituzionali.

Edizione passata A vincere nel 2015 la prima edizione di ‘European social sound’ era stata la band umbra Il pinguino imperatore, con il brano ‘La barba’. Il premio del pubblico era andato, invece, al gruppo The staplers. Particolarmente apprezzate erano state anche le band Gli esperimenti di selenia e Toni & madboxes e il gruppo The catchers.

Obiettivi Il concorso ha l’obiettivo di ampliare la visibilità ed il ruolo dell’Unione Europea, la sua cultura e i suoi valori, e di accrescere la conoscenza e il dialogo con i cittadini promuovendo le attività finanziate dal Fse, con particolare risalto a quelle destinate ai giovani, i benefici tangibili, nonché le modalità per partecipare alle opportunità offerte dal Fondo Sociale Europeo.

Primi 50 gruppi Ai fini della preselezione delle band, saranno accettate le candidature complete provenienti dai primi 50 gruppi emergenti che avranno completato l’iscrizione online sul sito dell’iniziativa. Il bando rimarrà aperto fino a che non sarà raggiunto tale numero e, comunque, non oltre le ore 12 del 20 ottobre 2017. Per la scadenza della presentazione delle iscrizioni si terrà conto della data e dell’ora indicate nel sito internet dell’iniziativa. Al concorso potranno iscriversi le band emergenti, provenienti da tutta Italia e dall’estero, libere da contratti artistici, discografici o editoriali in corso, che presentino due brani propri, con testo e musica. L’iscrizione e la partecipazione al concorso sono gratuite.

Come iscriversi L’iscrizione può essere effettuata sul sito dell’iniziativa www.europeansocialsound.it, seguendo la procedura guidata, ad opera di un componente che funge da rappresentante della band. I brani presentati possono riferirsi a qualsiasi genere musicale (rock, indie, elettronica, folk, dream pop, reggae, funk, dub, blues, jazz, hard rock, cantautorato, neomelodico, ecc…) e il testo delle canzoni può essere in lingua italiana, in qualsiasi dialetto nazionale o nelle seguenti lingue europee: inglese, francese, spagnolo, tedesco.

Serata-evento L’iniziativa culminerà in una serata-evento in cui si sfrutteranno i momenti di attesa dei cambi di palco fra le esibizioni per parlare dei progetti finanziati e delle esperienze di chi vi ha partecipato, in una modalità dinamica e priva di appesantimenti istituzionali o burocratici, nello stile tipico del format.

Novità La Regione Umbria ripropone l’iniziativa, realizzata per la prima volta nel 2015, mantenendo molti dei suoi elementi distintivi, fra i quali l’apertura ad ogni genere musicale e nessun limite di età dei componenti dei gruppi emergenti partecipanti, ma introduce delle varianti che renderanno ancora più interessante e partecipata l’iniziativa. Gli utenti online, in quanto il sito dell’iniziativa consentirà vari tipi di interazioni, contribuiranno a definire la rosa delle band emergenti che si esibiranno nel corso della serata-evento. Il pubblico, infatti, grazie ai suoi voti, potrà inviare direttamente sul palco della serata che si terrà a Perugia, due dei dieci gruppi che si esibiranno, mentre le restanti otto band saranno individuate da giudici di livello nazionale. Inoltre, la classifica finale del concorso sarà decretata dal pubblico presente all’evento finale (che potrà esso stesso aggiudicarsi un premio tecnologico) dal pubblico della rete e da una prestigiosa giuria di qualità.

Premi in palio I premi in palio sono i seguenti: la band prima classificata si aggiudicherà servizi utili a promuovere l’attività della band per un valore complessivo di 5.000 euro; l’esibizione di diritto all’interno del MEI Festival 2018 e il trofeo della 1a classificata. Anche la seconda classificata potrà esibirsi di diritto all’interno del MEI Festival 2018, oltre a ricevere un trofeo corrispondente al secondo posto. Anche il solo arrivare ad esibirsi sul palco dell’evento, comunque, porterà interessanti vantaggi per tutte le band che saranno selezionate per la gara. Esse riceveranno un attestato per essersi esibite sul palco di ESS 2; riceveranno un servizio fotografico in formato digitale in 10 scatti, effettuato ad opera di un fotografo professionista all’interno di un photo corner professionale che verrà allestito nel luogo in cui si svolgerà la serata-evento; riceveranno la registrazione sonora in alta qualità della propria performance live all’interno della serata e il video, sempre in alta qualità, della stessa.

Voto del pubblico Relativamente alle date chiave dell’iniziativa, dopo la scadenza per la candidatura online, dal 21 ottobre e fino al 10 novembre, il “popolo del web” potrà ascoltare i brani sul sito dell’iniziativa e votare le canzoni più gradite fra quelle candidate dalle 50 band iscritte. L’ascolto fornirà anche l’occasione per conoscere meglio i progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo. Il sito dell’iniziativa sarà costantemente aggiornato con le curiosità, ulteriori informazioni e novità che la Regione Umbria diffonderà, riguardo l’intera campagna. ESS 2 è anche oggetto di un progetto interregionale che vede la partecipazione delle Regioni Umbria (capofila), Basilicata, Toscana e Siciliana nonché ANPAL, cioè l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, ai fini di un futuro allargamento dell’iniziativa agli altri territori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *