mercoledì 19 giugno - Aggiornato alle 23:38

‘Dinamica di un incendio’, primo romanzo di David Laurenzi: «Noir straniante, grottesco e disperato»

L’autore, che esordisce così nella narrativa, lo presenta alla Libreria Mannaggia di Perugia con letture e reading musicale

Dinamica di un incendio, copertina del romanzo di Laurenzi

di Dan. Nar.

Dai primi di marzo del 2019 è in libreria, per la casa editrice Scatole Parlanti, ‘Dinamica di un incendio’, il primo romanzo di David Laurenzi (collana Voci, pp. 92, euro 12, postfazione di Ignazio Gori). Nato a Foligno, classe 1967, Laurenzi si occupa da diversi anni di cinema, scienze sociali e letteratura ed esordisce nella narrativa con un noir straniante, grottesco e disperato, solcato da rossi bagliori. Sabato 25 maggio, dalle ore 18.30, l’autore sarà a Perugia, alla Libreria Mannaggia, per un incontro organizzato in collaborazione con la rivista Flusso e Radio Cult. Attraverso una vena sperimentale, tra reading evocativi, musiche inquietanti e ipnotiche, raffinati sproloqui, i presenti saranno attirati nell’orbita del libro grazie alle parole, oltre che di Laurenzi, di Fabrizio Bellini (scrittore, artista visivo, redattore della rivista Flusso), alle letture di Emanuela Faraglia (attrice, performer), ai suoni di Mattia De Virgiliis (coreografo, dj, collaboratore di Radio Cult) e alle immagini di Simone Di Stefano (pittore, performer, scultore).

Noir mozzafiato Gli incendi nascono e si propagano seguendo alcune fasi ben definite, dove entrano in gioco numerosi fattori scatenanti e, a volte, risolutori. Per i protagonisti di questa storia, è proprio l’incendio dell’Albatros – un locale equivoco gestito dal potente e bizzoso Lucio – a causare una montagna di guai. Nell’incidente ci scappa il morto e la situazione, a dirla tutta, appare fin da subito molto sospetta: sembra proprio che qualcuno abbia intenzione di mandare in malora gli affari del boss. Giorgio, incendiario di professione, viene chiamato a far luce – e in fretta – sulla faccenda. Messo alle strette, inizia a indagare sulla vita di un suo amico connesso con le attività di Lucio, scoprendo che a muovere i fili degli eventi potrebbe esserci una donna capace di essere piuttosto persuasiva. ‘Dinamica di un incendio’ tiene fede al proprio titolo attraverso una lunga serie di colpi di scena apparentemente… inestinguibile. Così ne parla Le Monde Diplomatique: «Un noir mozzafiato. La scrittura, sempre di altissimo livello, inchioda alla pagina ed è un vero godimento dall’inizio alla fine. Giocato in vari piani e con differenti timbri linguistici, ‘Dinamica di un incendio’ è straziante, disperato e grottesco, invaso da bagliori filosofici e aforismatici».

Incendio passionale «L’incendio citato nel titolo e che scandisce il giallo da risolvere, non è solo un incendio reale, ma anche e forse soprattutto passionale – scrive il critico Ignazio Gori nella postfazione – un processo che finirà per coinvolgere e incenerire non solo Giorgio, protagonista ed esperto incendiario, ma anche la coscienza del lettore che fino all’ultimo spera in un finale giusto, conciliante. Nato da un rigurgito di una notte insonne, ‘Dinamica di un incendio’ è un bicchiere di liquore amaro che va bevuto tutto d’un fiato, senza troppo starci a pensare, ad assaporare; è un gioco fosco e pericoloso spalmato in un opprimente e non meglio identificato territorio di provincia, un luogo/non-luogo dove si ha la sensazione che tutti siano invischiati in qualcosa di subdolo, di maniacale, di forzato».

Laurenzi David Laurenzi ha ideato e condotto – presso scuole, cinema d’essai, associazioni e carceri – corsi, seminari e laboratori dedicati ai linguaggi audiovisivi e alla scrittura. Alcuni suoi racconti, saggi e testi poetici sono apparsi su libri e riviste. Dal 2012, insieme a pochi, scellerati complici, cura e stampa il foglio d’arte Flusso.

I commenti sono chiusi.