Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 1 ottobre - Aggiornato alle 03:21

Degustazioni, prodotti locali e trekking urbano a Orvieto: arriva ‘Sapori in musica’

Nuovo appuntamento sabato 20 agosto con il progetto ‘Orvietano’: focus sul territorio e sull’importanza dell’acqua

È in arrivo un nuovo appuntamento di Progetto ‘Orvietano’. Nella città della Rupe mercatino a chilometro zero, assaggi, degustazioni e trekking urbano. Ecco tutti gli eventi in programma sabato 20 agosto.

‘Sapori in musica’ Dalle ore 19, presso il giardino dei Lettori della biblioteca Ccomunale Fumi, degustazioni gratuite dei prodotti territoriali a chilometro zero. Il partenariato Progetto Orvietano, partecipa così alla serata di One- Orvieto Notti Estate offrendo un evento all’insegna delle eccellenze agroalimentari locali che racconteranno la nostra terra sotto la guida esperta di agricoltori locali, principali custodi del territorio. ‘Sapori in Musica’ è il nome della degustazione inserita nel cartellone della rassegna estiva che dal 27 giugno ha allietato le serate orvietane con musica, cultura, danza e cinema in uno dei luoghi più suggestivi della Rupe. A suggellare l’appuntamento del 20 agosto dal titolo ‘L’allegria salverò il mondo’ che vedrà in concerto gli studenti della scuola di musica A. Casasole, saranno, appunto, i prodotti enogastronomici dell’Orvietano. Per due ore una selezione delle migliori produzioni agroalimentari di filiera corta, provenienti da aziende agricole del territorio, faranno mostra di sé offrendosi al palato e al giudizio dei partecipanti.

Trekking urbano Ad anticipare gli assaggi, a partire dalle ore 18 con ritrovo a piazza Cahen, sarà, come da consueta formula, il trekking urbano a cura di Ssd Sport e Sociale Srl ‘Le acque della Rupe’. «In questo tempo così delicato, dove i cambiamenti climatici ormai stanno intervenendo in maniera evidente sulle quantità di precipitazioni che alimentano le falde acquifere di tutto il mondo – spiegano dal Partenariato – abbiamo pensato di celebrare l’importanza e la funzionalità dell’acqua che caratterizza anche la rupe di Orvieto: dalle opere più recenti, come la Funicolare di Orvieto, viaggeremo a ritroso nel tempo sulle tracce dell’acquedotto medievale e dei pozzi più significativi che, nel loro attuale assetto, risultano addirittura legati intimamente al cantiere per la costruzione del Duomo. Inoltre, evidenzieremo le similitudini e le differenze con le tecniche di costruzione dei pozzi degli Etruschi, popolazione che per prima in assoluto ha dato ad Orvieto una infrastruttura cittadina organizzata, che l’ha resa una dei poli più significativi della loro estesa dominazione».

Valorizzare il territorio ‘Orvietano’ è un progetto finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2022 – Intervento 16.7.1- che vede come protagonista un partenariato pubblico-privato, composto dal Comune di Orvieto, 8 aziende agricole del territorio, 6 imprese artigiane e turistiche e 5 partners tra associazioni culturali e sportive ed enti di formazione. La formula, dunque, è quella di legare il gioioso piacere del convivio, con mercatini di prodotti a km zero, ad un cartellone di eventi fino a febbraio 2023, proponendo appuntamenti di degustazione, animazione e formazione che potranno contribuire a valorizzare tutte le sfaccettate tipicità e peculiarità del territorio.

I commenti sono chiusi.