Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 6 dicembre - Aggiornato alle 12:53

Con ‘Kim’ ritorna sulle scene la band L’Estate di San Martino: prog-rock di grande stile

L’atteso nuovo album, in cd e vinile, è uscito l’11 novembre proprio in occasione di San Martino. Quinto lavoro della storica formazione perugina, tra passato e futuro

 

L'Estate di San Martino

di D.N.

L’Estate di San Martino. Un nome storico, glorioso, del rock progressivo italiano. La formazione perugina, nata nel 1975, con AMS Records ha ora ritrovato nuova vita all’indomani del lungo scioglimento ed è tornata con il suo quinto lavoro per l’etichetta milanese. Kim è un avvincente concept album ispirato a un fatto di cronaca realmente accaduto: il tentativo di ibernare una ragazza americana di 23 anni malata di tumore e risvegliarla in un lontano futuro in cui lei potesse finalmente guarire da un male ancora oggi in molti casi incurabile.

Storica formazione L’Estate di San Martino è nata nel 1975 e tra gli attuali componenti figura Marco Pentiricci, polistrumentista, tra i fondatori storici della band che ha una storia lunga e complessa. Dopo aver pubblicato un solo 45 giri nel ’78, si sciolse per poi riformarsi grazie al ritrovamento di un concerto registrato nel 1983, pubblicato in Alder (2006) ed esordire finalmente sulla lunga distanza con Febo (2007); il secondo album Talsete di Marsantino (2012) è stato poi rivisitato in chiave acustica in ESM#40 nel 2015.

Nuovo album Kim dunque, a sette anni di distanza dall’operazione unplugged, è un ritorno in veste elettrica con cui l’Estate di San Martino affronta tematiche quali darwinismo, transumanesimo, l’eterno contrasto tra religione e scienza e il limite ultimo fino a cui quest’ultima si può spingere. Per questo motivo il gruppo ha deciso di spostare le coordinate del proprio sound verso un progressive rock moderno, quasi privo dei passaggi acustici del passato ma ricco di numerosi spunti elettronici. Fondamentale in questa evoluzione stilistica è l’innesto in formazione di Andrea Pieroni, cantante dal timbro caldo ed espressivo che dona una marcia in più a un album musicalmente ineccepibile. Disponibile nelle versioni LP nero 180gr. con booklet di 4 pagine 30x30cm e in CD papersleeve con tre ghost track. La versione cd ha 2 brani più lunghi (Inanna e Libera) rispetto alla versione LP. L’ultimo brano Tewar, solo nella versione CD, è lungo 11 minuti (contiene 3 ghost tracks). Il bauletto LP contiene un libretto/poster di 4 facciate con il racconto Kim scritto da Riccardo Regi. LP tiratura limitata 300pz.

Band Massimo Baracchi: basso, bass pedals; Luca Castellani: chitarra elettrica; Marco Pentiricci: flauto, flauto Kiowa, sax, arpa; Andrea Pieroni: voce; Riccardo Regi: chitarra 12 corde acustica ed elettrica, chitarra elettrica; Sergio Servadio: batteria; Stefano Tofi: tastiere; Mauro Formica: basso su 7 e 8.

I commenti sono chiusi.