martedì 4 agosto - Aggiornato alle 09:39

Bello Figo a Foligno, annullato il concerto. La decisione dopo minacce e intimidazioni: «Prevale il senso di responsabilità»

Dopo l’incontro con le forze dell’ordine i gestori del Supersonic hanno deciso di non far esibire il rapper a seguito delle pesanti intimidazioni indirizzate a loro e al cantante

Il rapper Bello Figo
Il rapper Bello Figo

L’ufficialità è arrivata. Dopo alcuni giorni di tensione, e dopo un incontro avuto con le forze dell’ordine, i gestori del Supersonic di Foligno hanno deciso, comunicandolo con un nota stampa, di annullare il concerto di Bello Figo.

Rinuncia con rammarico «Dopo una lunga e ponderata riflessione – affermano – annunciamo che il concerto di lunedì 23 gennaio, che avrebbe dovuto ospitare il rapper Bello Figo, con grande rammarico è stato annullato. Il Supersonic Music Club rimarrà chiuso in questa data in segno di protesta nei confronti di quanti con insulti e inaccettabili minacce hanno minato il clima di apertura alla diversità culturale che contraddistingue il nostro locale. Con questa decisione vogliamo ribadire la nostra ferma fede nel valore inalienabile della libertà di espressione condannando le deplorevoli esternazioni xenofobe di chi in queste ore non ha esitato nel denigrare in maniera verbalmente violenta il nostro operato e quello del nostro ospite».

Priorità ai terremotati «Infine vogliamo ringraziare quanti in queste ore ci hanno sostenuto e in particolare vorremmo rendere grazie – prosegue la nota – agli uomini del Commissariato di Polizia di Foligno che hanno dato la loro massima disponibilità nell’assisterci qualora avessimo deciso di dare vita all’evento. La nostra rinuncia non è un segno di debolezza, ma un atto di responsabilità anche nei confronti delle popolazioni colpite dai fenomeni atmosferici e sismici delle ultime ore che senza dubbio hanno la priorità nel ricevere sostegno ed aiuto da parte delle forze dell’ordine».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.