sabato 15 dicembre - Aggiornato alle 12:58

Arte e cucina: a Perugia una mostra con menù «dal mondo» invita all’accoglienza

Sabato 8 dicembre il ristorante Pintór organizza «I colori dell’accoglienza», di Enghome Kennedy. Piatti speciali preparati per l’evento

Mostra e cena a tema al Pintór di Perugia
«I colori dell'accoglienza»

di Angela Giorgi

Ritrovare la gioia della condivisione, superando i confini fisici e metaforici, grazie all’arte e alla cucina. Il Pintór – Trattoria culturale di Perugia organizza, sabato 8 dicembre, una mostra autofinanziata dedicata al tema dell’accoglienza: ‘I colori dell’accoglienza’ vedrà protagoniste le opere di Enghome Kennedy, mentre gli chef del ristorante prepareranno un viaggio “culinario” attraverso piatti provenienti da diversi paesi del mondo.

Arte migrante Sopravvissuto a uno dei tanti “viaggi della speranza” che dall’Africa portano in Italia, nigeriano, Enghome Kennedy si cimenta con la scultura e la pittura, collaborando anche con i laboratori artigianali di ceramica a Deruta. Grazie alle sue opere, esito di un proficuo percorso di studi d’arte, Kennedy potrà guidare i presenti alla scoperta della terra da cui proviene.

Cucina senza confini Gli chef del Pintór, Giuseppe Vaccaro e Pietro Fortino, stimoleranno la fantasia dei partecipanti cucinando piatti di vari paesi del mondo, affiancati da ragazzi originari di quei territori, che li aiuteranno a riprodurre i sapori autentici. Dal maklube palestinese allo zighinì del Corno d’Africa, dal pho vietnamita all’anticucho andino: la cucina, come l’arte, non ha confini. Per informazioni e prenotazioni: 3711294514, 3407227843.

I commenti sono chiusi.