lunedì 24 settembre - Aggiornato alle 20:14

Arriva per la prima volta in Umbria Euroschool festival: tra gli ospiti Mogol

Più di 10.000 studenti nella provincia di Perugia dal 15 aprile al 31 maggio. Attesi anche il procuratore Caselli e Massimo Rivola

Mogol

di A.G.

L’Umbria coinvolta per la prima volta nell’evento più grande d’Europa legato all’apprendimento, nato nel 1995: dal 15 aprile al 31 maggio attesi oltre 10.000 studenti nella provincia di Perugia e nei comuni di Foligno, Bettona, Torgiano, Gubbio e Todi. Più di 26.000 giorni di permanenza, con un totale di 21.000 pernottamenti, per i giovani provenienti da tutto il continente, accompagnati da genitori e docenti.

Ripartire dai giovani Un evento concepito per contribuire alla ripresa turistica dell’Umbria: guardando alla prima edizione di Euroschool tenutasi a Sanremo, le istituzioni locali coinvolte sperano che ill festival 2018 diventi appuntamento annuale di rilancio del territorio. «È stata una fortuna che gli organizzatori abbiano pensato di portarlo in Umbria», ha dichiarato il vicepresidente della Provincia di Perugia, Roberto Bertini. Tra gli eventi destinati agli studenti, la visita alla Casa del cioccolato Perugina, il secondo museo privato più visitato in Italia dopo quello di Maranello. «Le visite alla fabbrica della Perugina sono iniziate nel lontano 1960, abbinate alla visita del parco della Città della domenica – dichiara la responsabile Cristina Mencaroni – Oggi siamo una realtà consolidata e siamo pronti ad accogliere i tanti studenti che questa prestigiosa manifestazione porterà in Umbria».

Il programma Il concerto inaugurale di martedì 17 aprile (ore 20:30), presso la Basilica superiore di San Francesco in Assisi, vedrà protagoniste le eccellenze delle scuole di musica, pubbliche e private. Musica classica anche il 18 aprile (ore 21.00) nella Basilica di San Pietro a Perugia, preceduta da una cena all’insegna della tradizione di San Benedetto, offerta ai partecipanti dalla fondazione di Agraria dell’Università degli studi di Perugia nell’ambito del progetto ‘Benedicta Umbria’. Il 4 maggio, al teatro Comunale di Todi, proiezione delle decine di filmati realizzati e interpretati dai ragazzi delle scuole partecipanti. Durante la giornata, dedicata al tema della legalità, attesi il procuratore antimafia Gian Carlo Caselli, il vicepresidente del Forum della meritocrazia Maria Cristina Origlia (giornalista de Il Sole 24Ore) e Fabrizio Premuti, presidente dell’associazione di consumatori Konsumer Italia. Tributo a Lucio Battisti il 10 maggio presso la discoteca Matrioska di Deruta (dalle 16.00 alle 22.00): accanto agli interventi programmati (tra cui quello a cura della fondazione Francesca Rava, impegnata nella costruzione di nuove scuole nelle aree colpite dal terremoto in Centro Italia), grande attesa per la lezione dell’ospite d’onore Mogol. 17 e 18 maggio due giornate dedicate alla bellezza e alla meccanica: si inizia alle 16.00 all’auditorium di San Domenico di Foligno con la lezione di Massimo Rivola, direttore della Ferrari Driver Academy (prestigiosa Scuola Piloti di Formula 1 della Ferrari) e, sempre da Maranello, di Mauro Apicella, presidente degli Scuderia Ferrari Club. A partire dalle ore 18.30, sempre all’auditorium, défilé di moda delle scuole partecipanti con la presentazione di collezioni di abiti e oggetti di oreficeria dedicati al mondo dei motori. Festa conclusiva dalle ore 20.30 presso il palazzo Giusti Orfini. Dalla mattinata del 18 maggio prenderà avvio il tour fra i borghi più belli dell’Umbria, da Foligno fino ai centri storici di Bettona e Torgiano, passando per Bevagna. Dopo la pausa con degustazione dei prodotti tipici del territorio, partenza alla volta di piazza del Popolo a Todi. Nel teatro Comunale della cittadina, dalle ore 21.00, si terrà un défilé di moda alla presenza di stilisti e direttori di grandi maison. Il 23 maggio nuovo appuntamento al teatro Comunale di Todi, con la lezione del coreografo americano Brian Bullard (ore 16.00), collaboratore Rai e Mediaset e responsabile delle coreografie per lo spettacolo di Andrea Bocelli all’arena di Verona. Seconda lezione prevista per il giorno successivo, quando si terrà anche l’esibizione delle scuole di danza coinvolte nel festival. Una particolare attenzione verrà riservata alle tecniche proposte dalla celebre Royal Academy of Dance. A fine maggio, uno degli eventi conclusivi sarà dedicato al giornalismo televisivo: lezioni e incontri a Gubbio con Paola Saluzzi e Bruno Pizzul. Dal 14 aprile al 31 maggio, tutti i giorni, grande maratona formativa alla Casa del cioccolato Perugina: due sessioni (mattino e pomeriggio) della durata di 3 ore ciascuna con esibizione dei maestri cioccolatieri e visite al museo e allo stabilimento Perugina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.